(troppo vecchio per rispondere)
eolico e alternatore magneti permanenti
cestino
2007-11-28 09:02:15 UTC
Ho letto diversi post su vari ng e anche su diversi siti web su come
autocostruirsi un generatore eolico a partire proprio
dall'alternatore.
L'alternatore fai-da-te mi sembra un po' fuori dalla mia portata per
l'autocostruzione, quindi pensavo di acquistarlo. Volevo costruire un
eolico modesto come potenza che generi però anche a venti molto bassi,
visto che nella mia zona di vento ce n'è poco ma costante.
Ora mi farete la solita domanda... quanto vento medio c'è all'anno? Di
preciso non lo so. Devo fare ancora dei test. Lo so che è un male, ma
il mio esperimento vuole solo essere un hobby e per ora sto
raccogliendo tutto il materiale necessario,indistintamente dalla
quantità del vento, che comunque dovrebbe attestarsi su solamente 3m/s
medi. Lo so che è poco, ma la mia meta è quella di fare max 200W e
avere una media di 100Wh sarebbe sufficiente. Nei giorni poi ventosi
non devo assolutamente superare i 250W, visto che il mio piccolo
inverter di rete non supporta in ingresso potenze superiori.
Ho cercato a destra e manca degli alternatori a magneti permanenti e
anche se ho trovato parecchio materiale devo dire che non sono
riuscito a trovare nessuno che li vende.
A me serve un alternatore a magneti permanenti che generi a 24V 10A.
So che ne esistono perchè ho trovato questi dati in alcuni siti, ma o
non si diceva marca e modello o si dovevano ordinare 300 pezzi
minimo....

Ho trovato che esistono degli alternatori di moto (della harley) che
sono proprio a magneti permanenti ma mi sembrano un po' troppo
grossetti come potenza, poi chissà quanto costano visto la marca...

Un motore brushless a magneti permanenti da 24V 10A (se non ho capito
male) potrebbe essere tranquillamente utilizzato per il mio scopo,
quindi se trovo anche il motore va bene ugualmente, ma anche quello
non l'ho trovato.

Qualcuno di voi mi sa dare dove potrei trovare quello che mi serve? Si
parlava anche di motorini dei tergicristalli dei camion o simili...
tutto è ben accetto, meglio se si riesce a trovare a poco prezzo...

Ciao e grazie
felice_pago
2007-11-28 11:19:06 UTC
Post by cestino
Ho letto diversi post su vari ng e anche su diversi siti web su come
autocostruirsi un generatore eolico a partire proprio
dall'alternatore.
http://www.fieldlines.com/story/2005/10/24/211945/09




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mario_Ottone
2007-11-28 12:51:24 UTC
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:d546b21d-4294-4e4c-8d04-***@d27g2000prf.googlegroups.com...
Ho letto diversi post su vari ng e anche su diversi siti web su come
autocostruirsi un generatore eolico a partire proprio
dall'alternatore.
L'alternatore fai-da-te mi sembra un po' fuori dalla mia portata per
l'autocostruzione, quindi pensavo di acquistarlo. Volevo costruire un
eolico modesto come potenza che generi però anche a venti molto bassi,
visto che nella mia zona di vento ce n'è poco ma costante.
Ora mi farete la solita domanda... quanto vento medio c'è all'anno? Di
preciso non lo so. Devo fare ancora dei test. Lo so che è un male, ma
il mio esperimento vuole solo essere un hobby e per ora sto
raccogliendo tutto il materiale necessario,indistintamente dalla
quantità del vento, che comunque dovrebbe attestarsi su solamente 3m/s
medi. Lo so che è poco, ma la mia meta è quella di fare max 200W e
avere una media di 100Wh sarebbe sufficiente. Nei giorni poi ventosi
non devo assolutamente superare i 250W, visto che il mio piccolo
inverter di rete non supporta in ingresso potenze superiori.
Ho cercato a destra e manca degli alternatori a magneti permanenti e
anche se ho trovato parecchio materiale devo dire che non sono
riuscito a trovare nessuno che li vende.
A me serve un alternatore a magneti permanenti che generi a 24V 10A.
So che ne esistono perchè ho trovato questi dati in alcuni siti, ma o
non si diceva marca e modello o si dovevano ordinare 300 pezzi
minimo....

Ho trovato che esistono degli alternatori di moto (della harley) che
sono proprio a magneti permanenti ma mi sembrano un po' troppo
grossetti come potenza, poi chissà quanto costano visto la marca...
gli alternatori per moto o auto non sono adatti perche forniscono energia
a partire da 3000 giri
Quello di Piggot e' specifico per bassi regimi, in linea di massima piu poli
ci sono minore e il regime di rotazione, in genere i motori/alternatori per
auto sono a 2 poli
felice_pago
2007-11-28 14:03:10 UTC
Post by Mario_Ottone
Quello di Piggot e' specifico per bassi regimi, in linea di massima piu poli
ci sono minore e il regime di rotazione, in genere i motori/alternatori per
auto sono a 2 poli
posso approfittare ?

mi faresti un pro/contro

numeri di avvolgimenti e numeri di magneti come sono legati ?
devono corrispondere in numero di 1a1 ?
il numero dei poli chi lo determina ?

se io metto il piano con gli avvolgimenti
fra 2 piani con i magneti che vantaggio posso avere ?
in queto cas openso ad un generatore verticale

denghiu in anticipo


felice_pago

.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
cestino
2007-11-28 15:26:49 UTC
Post by Mario_Ottone
gli alternatori per moto o auto non sono adatti perche forniscono energia
a partire da 3000 giri
Quello dell'harley non l'ho sott'occhio ma a memoria c'erano almeno 12
avvolgimenti...
Post by Mario_Ottone
Quello di Piggot e' specifico per bassi regimi, in linea di massima piu poli
ci sono minore e il regime di rotazione, in genere i motori/alternatori per
auto sono a 2 poli
Quando ho un secondo a casa, ti posto la foto di quello dell'harley...

Ciao
cestino
2007-11-28 22:24:25 UTC
Post by felice_pago
http://www.fieldlines.com/story/2005/10/24/211945/09
Belli BRAVO!!!
Ma per me sono troppo grandi :-)
Kantossek
2007-12-12 04:52:11 UTC
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:d546b21d-4294-4e4c-8d04-***@d27g2000prf.googlegroups.com...
A me serve un alternatore a magneti permanenti che generi a 24V 10A.

un elettrauto che ripari mezzi pesanti o macchine operatrici, ruspe,
piattaforme di sollevamento
--
Dacci oggi la nostra CO2 quotidiana.
Così sia.
Ciao Kantossek
cestino
2007-12-12 09:59:09 UTC
Post by Kantossek
un elettrauto che ripari mezzi pesanti o macchine operatrici, ruspe,
piattaforme di sollevamento
Grazie del suggerimento... ma non capisco. Qauli degli oggetti che hai
nominato ha un alternatore a magneti permanenti da 24V e come faccio
quando me lo da in mano ad accorgermi se effettivamente è quello che
mi serve? Mi porto il tester lo attacco e vedo?

Grazie!
felice_pago
2007-12-12 10:04:43 UTC
Post by cestino
Post by Kantossek
un elettrauto che ripari mezzi pesanti o macchine operatrici, ruspe,
piattaforme di sollevamento
Grazie del suggerimento... ma non capisco. Qauli degli oggetti che hai
nominato ha un alternatore a magneti permanenti da 24V e come faccio
quando me lo da in mano ad accorgermi se effettivamente è quello che
mi serve? Mi porto il tester lo attacco e vedo?
qest ova' bene per i 24V
ma per imagneti permanenti non saprei,
pero' alcuni carrelli elevatori, quelli con il motore nelle
ruote, hanno siffatti motori :)

altrimenti te lo costruici, e ci posti i passi operativi :)

le calamite al enodimio costano poco sai ?
http://www.supermagnete.de/ita/magnets.php?group=blocks_big


felice_pago

il mio magnetismo e' indifferente

.


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
cestino
2007-12-12 13:19:41 UTC
Post by felice_pago
qest ova' bene per i 24V
ma per imagneti permanenti non saprei,
Se genera ruotando con la mano è a magneti permanenti altrimenti
no ;-)
Il mio dubbio era se esiste un sistema più elegante...
Post by felice_pago
pero' alcuni carrelli elevatori, quelli con il motore nelle
ruote, hanno siffatti motori :)
Tu dici che i carrelli elevatori con il motore nelle ruote hanno
motori a magneti permanenti a 24V? Interessante....
Post by felice_pago
altrimenti te lo costruici, e ci posti i passi operativi :)
he he he Tutto sto caos era proprio per evitare l'autocostruzione...
Post by felice_pago
le calamite al enodimio costano poco sai ?http://www.supermagnete.de/ita/magnets.php?group=blocks_big
Costano poco ma non è mica facile fare il tutto e dimensionato
correttamente.... poi non servono mica solo le calamite ;-)

Ciao e grazie
Kantossek
2007-12-13 02:29:59 UTC
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:7fd3836a-3aeb-40b5-a70f-***@v4g2000hsf.googlegroups.com...
Grazie del suggerimento... ma non capisco. Quali degli oggetti che hai
nominato ha un alternatore a magneti permanenti da 24V e come faccio
quando me lo da in mano ad accorgermi se effettivamente è quello che
mi serve? Mi porto il tester lo attacco e vedo?

la batteria che ricarica
cestino
2007-12-13 13:41:58 UTC
Post by Kantossek
la batteria che ricarica
Per capire la tesione che eroga non è un problema.......
Il problema è capire se è a magneti permanenti, a spazzole o normale
(elettromagneti?)
Ciao
Kantossek
2007-12-16 22:50:11 UTC
Post by Kantossek
la batteria che ricarica
Per capire la tesione che eroga non è un problema.......
Il problema è capire se è a magneti permanenti, a spazzole o normale
(elettromagneti?)

Sulla batteria c'è anche la corrente erogabile

Come sia fatto non dovrebbe preoccuparti, visto che devono funzionare a
velocità molto variabili, senza distruggere la batteria ne gli
apparecchi elettrici collegati: così come è dovrebbe risolverti tutti i
problemi possibili ed immaginabili.
--
Ciao Kantossek
cestino
2007-12-17 10:18:29 UTC
Post by Kantossek
Sulla batteria c'è anche la corrente erogabile
Scusa... sicuramente sono io "imbranatino"... ma a volte mi sembra
paghiate ogni parola che scrivete... potresti essere un tantino più
chiaro?
Ho letto che se sono motori a spazzole NON vanno bene e quindi li
scarto in principio.
Rimangono a magneti permanenti e elettromagneti (alternatori dei
camion visto che mi serve 24V).
I secondi sono chiaramente facili da reperire ma necessitano di
eccitazione delle bobine, altrimenti quando girano non creano nulla.
Quindi se riuscissi a trovare qualcosa a magneti permanenti (che
genera anche se nessuno fornisce una tensione di eccitazione) sarebbe
molto meglio.
Post by Kantossek
Come sia fatto non dovrebbe preoccuparti, visto che devono funzionare a
velocità molto variabili, senza distruggere la batteria ne gli
apparecchi elettrici collegati: così come è dovrebbe risolverti tutti i
problemi possibili ed immaginabili.
Allora... ho poco vento e quindi creerò un bipala grosso (3m di
diametro) per generare poca potenza (100W/h). Ho un inverter di rete
che può avere in ingresso 250W (in uscita max 200W) che a sentire il
costruttore NON deve essere essere attaccato ad una batteria (non so
perchè, ma se lo dice il costruttuore....)
Ho 6 fotovoltaici (45*6=270Wp) abbastanza vecchi che solo in estate
raggiungono i 200W nelle ore più favorevoli.
La mia idea è quella di collegare i 6 fotovoltaici + l'eolico al
piccolo inverter di rete in modo da avere per più tempo possibile i
200W in uscita ed in ogni caso sfruttare quelle giornate brutte che il
fotovoltaico rende poco/niente e invece c'è vento.
Chiaramente devo controllare in ingresso che non vengano superati i
250W ma questo (seppur non facile) è un altro problema.

Riassumendo... devo attaccare una stringa fotovoltaica e un eolico ad
un inverter di rete senza passare per una batteria.

Da quello che ho letto in giro il metodo migliore è quello di un
alternatore a magneti permanenti (o motore usato al contrario ma
sempre a magneti permanenti) e metterlo in parallelo con la stringa
fotovoltaica. Chiaramente sia sulla stringa fotovoltaica che
sull'ingresso dell'eolico diodi skottky. Il parallelo lo metto in
ingresso all'inverter. Se la tensione del parallelo tra fotovoltaico
ed eolico è < della tensione minima (27V) dovrei tenere solo il
fotovoltaico...

Se avete qualche suggerimento per il tutto, ben venga...
Primula
2007-12-17 18:56:28 UTC
Post by cestino
Post by Kantossek
Sulla batteria c'è anche la corrente erogabile
Scusa... sicuramente sono io "imbranatino"... ma a volte mi sembra
paghiate ogni parola che scrivete... potresti essere un tantino più
chiaro?
Rimangono a magneti permanenti e elettromagneti (alternatori dei
camion visto che mi serve 24V).
Allora... ho poco vento e quindi creerò un bipala grosso (3m di
diametro) per generare poca potenza (100W/h). Ho un inverter di rete
che può avere in ingresso 250W (in uscita max 200W) che a sentire il
costruttore NON deve essere essere attaccato ad una batteria (non so
perchè, ma se lo dice il costruttuore....)
??
Post by cestino
Ho 6 fotovoltaici (45*6=270Wp) abbastanza vecchi che solo in estate
raggiungono i 200W nelle ore più favorevoli.
La mia idea è quella di collegare i 6 fotovoltaici + l'eolico al
piccolo inverter di rete in modo da avere per più tempo possibile i
200W in uscita ed in ogni caso sfruttare quelle giornate brutte che il
fotovoltaico rende poco/niente e invece c'è vento.
Chiaramente devo controllare in ingresso che non vengano superati i
250W ma questo (seppur non facile) è un altro problema.
Riassumendo... devo attaccare una stringa fotovoltaica e un eolico ad
un inverter di rete senza passare per una batteria.
Ciao
Scusa ma sembra che ai idee ben confuse....
il fotovoltaico genera quando c'è il sole
l'eolico quando c'è il vento

domanda che carichi che ai (sia a 230VAC o a 24CC).
Poi considera che un inverter assorbe parecchi ampere (a 24 V almeno 5A)
senza una batteria che compensi gli squilibri di fornitura ripetutamente
si spegnerà.

Per quel che riguarda il generatore a vento, in rete trovi la
descrizione e il motivo di usare i generatori a magneti permanenti
(elevato numero dei poli = generazione di buona potenza a basso numero
di giri) se difetti in inglese come me, cerca i numeri di "fare
elettronica 239,240,241 ecc" comunque serve manualità e intraprendenza
anche per farsi aiutare da amici per risolvere i problemi di costruzione.

ciao primula
cestino
2007-12-18 08:08:43 UTC
Post by Primula
??
Cosa non ti è chiaro?
Post by Primula
Ciao
Scusa ma sembra che ai idee ben confuse....
il fotovoltaico genera quando c'è il sole
l'eolico quando c'è il vento
Fin qui c'ero arrivato anch'io :-)
Dove vedi il problema in questo? Che l'energia arrivi dal sole, dal
vento, dall'acqua o dai rifiuti... sempre energia è.... e può essere
allineata ad enel e utilizzata :-)
Post by Primula
domanda che carichi che ai (sia a 230VAC o a 24CC).
E' un inverter di rete!!! 230V "infiniti" W in teoria... diciamo
comunque max 250W ma questo dato non so che ti possa servire....
Post by Primula
Poi considera che un inverter assorbe parecchi ampere (a 24 V almeno 5A)
senza una batteria che compensi gli squilibri di fornitura ripetutamente
si spegnerà.
Ti è proprio sfuggito che è un inverter di rete... Se fornisce 1W
viene utilizzato 1W e il resto viene preso da enel. Se fornisce 10KW,
ne vengono usati dalla casa quanti ne servono e il resto va in rete e
li utilizza il vicino.
Post by Primula
Per quel che riguarda il generatore a vento, in rete trovi la
descrizione e il motivo di usare i generatori a magneti permanenti
(elevato numero dei poli = generazione di buona potenza a basso numero
di giri) se difetti in inglese come me, cerca i numeri di "fare
elettronica 239,240,241 ecc" comunque serve manualità e intraprendenza
anche per farsi aiutare da amici per risolvere i problemi di costruzione.
L'inglese lo mastico bene... di progetti ne ho trovati, io sto
cercando il generatore a magneti permanenti Marca e modello che generi
24V 10A, per tutto il resto penso di avere già materiale a
sufficienza. Per la verità avrei anche tutta la documentazione per
farmi l'alternatore a magneti permanenti, ma mi manca il tempo...
Darò un'occhiata alle riviste che mi hai segnalato grazie...
Post by Primula
ciao primula
Ciao e grazie del tuo aiuto!
Primula
2007-12-18 08:52:24 UTC
Post by cestino
Post by Primula
domanda che carichi che ai (sia a 230VAC o a 24CC).
E' un inverter di rete!!! 230V "infiniti" W in teoria... diciamo
comunque max 250W ma questo dato non so che ti possa servire....
Ciao
scusa ma non avevo capito che volevi generare 230 Vac da mettere in
parallelo alla linea dell'enel.

Non ho competenze simili, servono autorizzazioni, materiale omologato e
competenze, cerca di simulare la reale produzione di energia e se il
gioco ne vale la pena

ciao primula
cestino
2007-12-18 10:09:10 UTC
Post by Primula
Non ho competenze simili, servono autorizzazioni, materiale omologato e
competenze, cerca di simulare la reale produzione di energia e se il
gioco ne vale la pena
OK ma se nessuno mi suggerisce il generatore da utilizzare... i test
come li faccio?
Comunque grazie

PS.:
Solo con il fotovoltaico attaccato all'inverterino genera 1KW al
giorno di media circa (è attaccato da più di un anno). Lo so che no è
tanto, ma perchè buttarlo?
Mi piacerebbe riuscire a generare a vento basso 50W/h costanti,
diciamo che un altro KW al giorno in media sarebbe un buon traguardo.
Avrei 2KW in più al giorno (tra fotovoltaico ed eolico) che male non
fanno.
L'inverter ha tutto quello che deve avere (si stacca dalla rete se
salta la corrente), ma essendo di potenza < 1KW/h in italia non
sarebbe permesso per chissà quale burocratico articolo... in molti
paesi europei di questi inverterini ce ne sono parecchi. Vogliono
incentivare la produzione di energia pulita ma solo come, quando e
dove vogliono loro...
Primula
2007-12-18 10:41:47 UTC
Ciao

per info un mio amico elettrauto mi ha detto che i generatori a magneti
permanenti si usavano oltre 30 anni fa, per riconoscerli si può
semplicemente farli girare a mano, se sono duri,faticosi (i magneti
permanenti si concatenano con le espansioni polari anche senza carico)
mentre quelli "moderni"anno solo le spazzole come attrito.

In alternativa per bassa potenza potresti utilizzare dei motori
Passo-Passo che se li fai girare generano corrente ovviamente
servirebbero di discreta potenza, ma forse puoi iniziare a provare con
un passo-passo da stampante con una ventola (grande)da ventilatore.

Ciao e buona fortuna primula
cestino
2007-12-18 11:25:38 UTC
Post by Primula
per info un mio amico elettrauto mi ha detto che i generatori a magneti
permanenti si usavano oltre 30 anni fa, per riconoscerli si può
semplicemente farli girare a mano, se sono duri,faticosi (i magneti
permanenti si concatenano con le espansioni polari anche senza carico)
mentre quelli "moderni"anno solo le spazzole come attrito.
OK grazie!
Post by Primula
In alternativa per bassa potenza potresti utilizzare dei motori
Passo-Passo che se li fai girare generano corrente ovviamente
servirebbero di discreta potenza, ma forse puoi iniziare a provare con
un passo-passo da stampante con una ventola (grande)da ventilatore.
Ci ho già provato con un paio di passo-passo che avevo a casa, ma sono
troppo piccini. Per arrivare a 30V ci vogliono 1800 giri. Alla prima
fiera dell'elettronica vedo se riesco a trovarne uno bello ciccio, ma
non so se ne esistono di tanto grossi da fare 100-200W.... poi non so
se si possono far tirare tensioni/correnti così elevati visto che sono
stati creati per meno... credo di si comunque... boh... visto che il
campo era un po' nebuloso vedevo se trovavo qualcosa bello e fatto.
L'alternatore 24V a magneti permanenti sarebbe eccezionale...chissà se
ne esistono...
Post by Primula
Ciao e buona fortuna primula
1000 grazie per le info. Se ci riesco vi faccio sapere.

Pagina Successiva >
Pagina 1 di 2