Discussione:
L’auto a idrogeno
(troppo vecchio per rispondere)
Drizzt do'Urden
2021-08-02 09:11:38 UTC
Permalink
Durante il viaggio, Nexo ha consumato un totale di 6,27 chilogrammi di
idrogeno, a una velocità di 0,706 kg su 100 km.

<https://www.rinnovabili.it/mobilita/veicoli-ecologici/auto-a-idrogeno-da-record-del-mondo-quasi-900-km-a-zero-emissioni/>
--
Saluti da Drizzt, quello vero!


www.agidone.altervista.org
MAI PIU' UN CESSO DI OPEL IN VITA MIA!!!!
http://www.tappezzeriagraziella.com/
Roberto Deboni DMIsr
2021-08-02 09:50:13 UTC
Permalink
Post by Drizzt do'Urden
Durante il viaggio, Nexo ha consumato un totale di 6,27 chilogrammi di
idrogeno, a una velocità di 0,706 kg su 100 km.
?
Post by Drizzt do'Urden
<https://www.rinnovabili.it/mobilita/veicoli-ecologici/auto-a-idrogeno-da-record-del-mondo-quasi-900-km-a-zero-emissioni/>
La vera chicca:

"Ha purificato 449.100 litri di aria durante il percorso (sufficienti
a 33 adulti per respirare un giorno intero), dal momento che il suo
tubo di scarico ha emesso solo acqua sotto forma di vapore e
goccioline per tutto il viaggio."

Non commento perche' oggi non ho tempo, ma la fantasia delle
propagande canaglie non ha limiti ...
Soviet_Mario
2021-08-02 12:13:54 UTC
Permalink
Post by Drizzt do'Urden
Durante il viaggio, Nexo ha consumato un totale di 6,27
chilogrammi di idrogeno, a una velocità di 0,706 kg su 100 km.
<https://www.rinnovabili.it/mobilita/veicoli-ecologici/auto-a-idrogeno-da-record-del-mondo-quasi-900-km-a-zero-emissioni/>
pare di capire che non sia un motore termico cmq, ma
fuel-cell + motor* elettric*, ti risulta ?
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)
Drizzt do'Urden
2021-08-02 13:26:54 UTC
Permalink
pare di capire che non sia un motore termico cmq, ma fuel-cell + motor*
elettric*, ti risulta ?
Si, motore elettrico con fuel cell e batteria agli ioni di litio come
accumulatore per il recupero di energia e questa è una cosa che mi piace
molto ma immagino che non prenderà mai piede.

In effetti 6.2kg di idrogeno non sembrano tanti, se li rapportiamo con
12kg di metano che ti fanno percorrere 300km, non ho capito però come
viene mantenuto questo idrogeno, a che pressione, a che temperatura, ecc
ecc.
--
Saluti da Drizzt, quello vero!


www.agidone.altervista.org
MAI PIU' UN CESSO DI OPEL IN VITA MIA!!!!
http://www.tappezzeriagraziella.com/
Augusto Cgn
2021-08-02 18:59:59 UTC
Permalink
In effetti 6.2kg di idrogeno non sembrano tanti, se li rapportiamo con 12kg
di metano che ti fanno percorrere 300km, non ho capito però come viene
mantenuto questo idrogeno, a che pressione, a che temperatura, ecc ecc.
Confronto problematico: nel primo caso l'energia si ottiene dalle celle
a combustibile, nel secondo caso credo si ottenga da un motore
endotermico.
Sbaglio?
--
Augusto
Drizzt do'Urden
2021-08-02 21:16:42 UTC
Permalink
Post by Augusto Cgn
Confronto problematico: nel primo caso l'energia si ottiene dalle celle
a combustibile, nel secondo caso credo si ottenga da un motore endotermico.
Sbaglio?
Dici bene, quello che mi chiedevo è quella quantità esigua di idrogeno
come viene stoccata per capire le dimensioni del serbatoio e le
caratteristiche di resistenza.
--
Saluti da Drizzt, quello vero!


www.agidone.altervista.org
MAI PIU' UN CESSO DI OPEL IN VITA MIA!!!!
http://www.tappezzeriagraziella.com/
Augusto Cgn
2021-08-03 00:15:31 UTC
Permalink
Confronto problematico: nel primo caso l'energia si ottiene dalle celle a
combustibile, nel secondo caso credo si ottenga da un motore endotermico.
Sbaglio?
Dici bene, quello che mi chiedevo è quella quantità esigua di idrogeno come
viene stoccata per capire le dimensioni del serbatoio e le caratteristiche di
resistenza.
6,2 kg di idrogeno occupano a temperatura di 20° e pressione 1
atmosfera un volume di 74 000 litri;
volendo comprimerlo in un serbatoio da 100 litri (capacità simile al
serbatoio per benzina) occorre una pressione di 740 atmosfere.
Mah! o ho sbagliato i calcoli o qualche dato non è corretto o
l'idrogeno è stoccato diversamente.
--
Augusto
Mario
2021-08-03 06:26:10 UTC
Permalink
Post by Drizzt do'Urden
Post by Augusto Cgn
Confronto problematico: nel primo caso l'energia si ottiene dalle
celle a combustibile, nel secondo caso credo si ottenga da un motore
endotermico.
Sbaglio?
Dici bene, quello che mi chiedevo è quella quantità esigua di idrogeno
come viene stoccata per capire le dimensioni del serbatoio e le
caratteristiche di resistenza.
6,2 kg di idrogeno occupano a temperatura di 20° e pressione 1 atmosfera
un volume di 74 000 litri;
volendo comprimerlo in un serbatoio da 100 litri (capacità simile al
serbatoio per benzina) occorre una pressione di 740 atmosfere.
Mah! o ho sbagliato i calcoli o qualche dato non è corretto o l'idrogeno
è stoccato diversamente.
Se non sbaglio la macchina a celle ad idrogeno era già stata fatta da
Toyota, la Mirai, e il serbatoio era a 700 bar.
Se è difficile caricare le batterie, mettere idrogeno è anche peggio, ne
conosco uno solo sulla superstrada Firenze Livorno, dell'Eni.
A me piacerebbe per la rapidità di rifornimento, ma l'idrogeno è anche
molto più pericoloso del metano per incendio e scoppio.
Molti anni un collega mise una audi 100 a metano, gli dicevano che
girava con una bomba nel bagagliaio, con l'idrogeno sono almeno due.
Roberto Deboni DMIsr
2021-08-03 09:49:25 UTC
Permalink
On 03/08/2021 08:26, Mario wrote:

8>< ----
Post by Mario
Molti anni un collega mise una audi 100 a metano, gli dicevano che
girava con una bomba nel bagagliaio, con l'idrogeno sono almeno due.
Leggende metropolitane, almeno per le auto convertite a metano.

Non mi pronuncio per le auto nate a metano, quindi con le
bombole parte della struttura portante dell'auto. Mi pare
di avere letto di alcuni casi di esplosioni di queste bombole
incorporate alla fabbrica:

<https://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7814>

Al contrario, con le bombole installate "post-vendita", abbiamo
la rimozione obbligata ogni 5 anni (o 4 anni se di tipo piu'
recente) per mandarle al collaudo e quindi bombole con la ruggine
vengono sostituite appena viste dal collaudatore.

E se ha proprio paura, scelga le CNG-1 (bombole con corpo metallico).
Con le bombole in corpo metallico, se vuole puo' aprire la valvola
e "accendere" il gas che esce, senza che esploda. E anche se lei,
in qualche modo (ovviamente con la bombola quasi vuota), riesce
a fare entrare dell'aria, al massimo la bombola apre una "fessura"
da cui escono i gas del "botto" che data la minima quantita' di gas
rimasto non e' granche'.

Inoltre un altro mito: il metano non e' pericoloso nei sottopassi
di servizio ai box e box sottoposti alla vigilanza dei VVF (salvo
casi particolari, ovvero dove in alto ci siano cavedi' o altre
incavi che in cui un gas leggero possa ristagnare) perche' in
essi e' assicurato un minimo di finestrature di ventilazione e il
metano, essendo un gas leggero, si disperde rapidamente nell'aria,
salendo verso l'alto.

Il gas pericoloso e' il GPL, che in caso di fuga, forma uno strato,
un tapetto micidiale di gas a livello del pavimento, che
ristagnando in un luogo chiuso, sotto il piano campagna, aspetta
solo una scintilla, una fiamma, per avvolgere malcapitati nelle
fiamme.

Di incidenti con il metano sulle auto c'e' ne sono stati, ma
erano di persone che cercavano di fare il pieno usando il gas
domestico in modalita' fai-da-te e in ogni caso non erano le
bombole ad esplodere.

E tra parentesi, le esplosioni delle bombole bucate dalla ruggine
non erano (almeno come eventi iniziale) reazioni chimiche ma
esplosioni meccaniche della rottura della bombola arrivata a
200 atmosfere che non era piu' in grado di tenere. Infatti non
c'e' fiamma e non mi risulta di morti (anche se lo spavento e
qualche trauma c'e' stato). Per questo una regolare rimozione
per il collaudo e' sufficiente a garantire una unicita' di tale
eventi nei veicoli convertiti post-vendita.
Roberto Deboni DMIsr
2021-08-03 10:09:20 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
8>< ----
Post by Mario
Molti anni un collega mise una audi 100 a metano, gli dicevano che
girava con una bomba nel bagagliaio, con l'idrogeno sono almeno due.
Leggende metropolitane, almeno per le auto convertite a metano.
Non mi pronuncio per le auto nate a metano, quindi con le
bombole parte della struttura portante dell'auto. Mi pare
di avere letto di alcuni casi di esplosioni di queste bombole
<https://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7814>
Al contrario, con le bombole installate "post-vendita", abbiamo
la rimozione obbligata ogni 5 anni (o 4 anni se di tipo piu'
recente) per mandarle al collaudo e quindi bombole con la ruggine
vengono sostituite appena viste dal collaudatore.
E se ha proprio paura, scelga le CNG-1 (bombole con corpo metallico).
Con le bombole in corpo metallico, se vuole puo' aprire la valvola
e "accendere" il gas che esce, senza che esploda. E anche se lei,
in qualche modo (ovviamente con la bombola quasi vuota), riesce
a fare entrare dell'aria, al massimo la bombola apre una "fessura"
da cui escono i gas del "botto" che data la minima quantita' di gas
rimasto non e' granche'.
Inoltre un altro mito: il metano non e' pericoloso nei sottopassi
di servizio ai box e box sottoposti alla vigilanza dei VVF (salvo
casi particolari, ovvero dove in alto ci siano cavedi' o altre
incavi che in cui un gas leggero possa ristagnare) perche' in
essi e' assicurato un minimo di finestrature di ventilazione e il
metano, essendo un gas leggero, si disperde rapidamente nell'aria,
salendo verso l'alto.
Il gas pericoloso e' il GPL, che in caso di fuga, forma uno strato,
un tapetto micidiale di gas a livello del pavimento, che
ristagnando in un luogo chiuso, sotto il piano campagna, aspetta
solo una scintilla, una fiamma, per avvolgere malcapitati nelle
fiamme.
Di incidenti con il metano sulle auto c'e' ne sono stati, ma
erano di persone che cercavano di fare il pieno usando il gas
domestico in modalita' fai-da-te e in ogni caso non erano le
bombole ad esplodere.
E tra parentesi, le esplosioni delle bombole bucate dalla ruggine
non erano (almeno come eventi iniziale) reazioni chimiche ma
esplosioni meccaniche della rottura della bombola arrivata a
200 atmosfere che non era piu' in grado di tenere. Infatti non
c'e' fiamma e non mi risulta di morti (anche se lo spavento e
qualche trauma c'e' stato). Per questo una regolare rimozione
per il collaudo e' sufficiente a garantire una unicita' di tale
eventi nei veicoli convertiti post-vendita.
Dimenticavo, oggi in Italia 2 auto su 100 hanno il metano a bordo,
quindi oltre 1 milione di auto. Se fosse cosi' pericoloso circolare
con le bombole dovremo avere almeno una notizia clamorosa di morti
ogni anno. E invece:

<https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/rovigo_porto_viro_auto_fiamme_metano-551923.html>

Notare:

"L'utilitaria era equipaggiata con impianto a metano e una
prolungata esposizione alle fiamme avrebbe potuto provocare
l'esplosione delle bombole che contengono il gas ad alta
pressione."

Quello che il giornalista non sa (e neanche lei) e' che in
caso di incendio di un auto a metano, l'incendio e' sempre
breve. Infatti, in caso di fuga di metano, quello che non ha
reagito rapidamente in una vampata, si disperde rapidamente
verso l'alto. Se invece e' benzina, o peggio, gasolio, il
carburante ristagna dove si trova, o peggio si "spalma" sulla
strada, bruciando anche per decine di minuti prima di esaurirsi.

Insomma, in un auto a benzina o gasolio potete essere bruciati
vivi, godendovi in piena coscienza le vostre ustioni fino alla
morte. In un auto e metano non bruciate vivi, perche' o venite
uccisi o storditi dal botto iniziale, ma poi tutto finisce in
poco tempo (salvo non prenda fuoco qualcosa di combustibile
che trasportate in auto oppure se materiali interno, ad esempio i
coprisedili, non sono in materiale ignifugo).

Insomma, tanta fobia per il metano (o il nucleare), quando in
realta' la morte (e la malattia debilitante) arriva dal quotidiano
rapporto con benzina e gasolio.

<https://www.rovigooggi.it/n/105439/2020-12-17/tragedia-sfiorata-a-trecenta-auto-a-metano-esplode-in-pieno-centro>

<https://www.ladige.it/territori/vallagarina/2021/04/02/raccolta-rifiuti-esplode-un-camioncino-a-metano-due-operai-salvi-per-miracolo-1.2878379>

"Ma i due operai che erano a bordo ed avevano appena concluso il
loro giro di raccolta se ne sono accorti in tempo ed hanno fatto
in tempo a fermarsi a bordo strada per poi correre lontani dal
mezzo."

Cioe' una esplosione che da' il tempo di frenare, aprire le
portiere e scappare via ?

<https://it.discussioni.auto.narkive.com/DX1xEVB9/auto-a-metano-esplode>

notizia archiviata citata:

<http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Codice=1963374&Luogo=Padova&Data=2004-6-30&Pagina=10>

"TRIBANO Ventiquattrenne di Conselve ricoverato in Chirurgia Plastica
Padova con ustioni di secondo grado alle braccia e al volto Accende
la sigaretta e fa esplodere l'auto L'abitacolo della BMW alimentata
a metano era saturo di gas, probabilmente per una perdita dal serbatoio
nel baule Tribano Avrebbe potuto essere la scena di un film, di quelli
in cui il protagonista entra in macchina, si accende una sigaretta o
gira la chiave nel quadro e l'automobile esplode in una vampata di
fuoco."

"La vampata di fuoco è durata pochissimo, ma ha investito con violenza
i sedili anteriori ed il corpo di E.T.. Questi ha riportato ustioni
di secondo grado alle braccia e al volto, ma dovrebbe cavarsela in
una ventina di giorni ..."

Come vede, il metano e' "veloce" e le ustioni si fermano al secondo
grado. Provi a fare lo stesso esperimento con la benzina ...

In ogni caso, il metano e' "odorizzato", quindi il tizio doveva
avre i recettori del naso bruciati o aveva il naso chiuso ...
o semplicemente non ha capito che l'odore di metano non era cosa
buona ...

Per trovare casi piu' gravi, dobbiamo andare all'estero, in paesi
in cui le norme sono piu' "garibaldine" ...
Roberto Deboni DMIsr
2021-08-03 10:10:11 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
8>< ----
Post by Mario
Molti anni un collega mise una audi 100 a metano, gli dicevano che
girava con una bomba nel bagagliaio, con l'idrogeno sono almeno due.
Leggende metropolitane, almeno per le auto convertite a metano.
Non mi pronuncio per le auto nate a metano, quindi con le
bombole parte della struttura portante dell'auto. Mi pare
di avere letto di alcuni casi di esplosioni di queste bombole
<https://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7814>
Al contrario, con le bombole installate "post-vendita", abbiamo
la rimozione obbligata ogni 5 anni (o 4 anni se di tipo piu'
recente) per mandarle al collaudo e quindi bombole con la ruggine
vengono sostituite appena viste dal collaudatore.
E se ha proprio paura, scelga le CNG-1 (bombole con corpo metallico).
Con le bombole in corpo metallico, se vuole puo' aprire la valvola
e "accendere" il gas che esce, senza che esploda. E anche se lei,
in qualche modo (ovviamente con la bombola quasi vuota), riesce
a fare entrare dell'aria, al massimo la bombola apre una "fessura"
da cui escono i gas del "botto" che data la minima quantita' di gas
rimasto non e' granche'.
Inoltre un altro mito: il metano non e' pericoloso nei sottopassi
di servizio ai box e box sottoposti alla vigilanza dei VVF (salvo
casi particolari, ovvero dove in alto ci siano cavedi' o altre
incavi che in cui un gas leggero possa ristagnare) perche' in
essi e' assicurato un minimo di finestrature di ventilazione e il
metano, essendo un gas leggero, si disperde rapidamente nell'aria,
salendo verso l'alto.
Il gas pericoloso e' il GPL, che in caso di fuga, forma uno strato,
un tapetto micidiale di gas a livello del pavimento, che
ristagnando in un luogo chiuso, sotto il piano campagna, aspetta
solo una scintilla, una fiamma, per avvolgere malcapitati nelle
fiamme.
Di incidenti con il metano sulle auto c'e' ne sono stati, ma
erano di persone che cercavano di fare il pieno usando il gas
domestico in modalita' fai-da-te e in ogni caso non erano le
bombole ad esplodere.
E tra parentesi, le esplosioni delle bombole bucate dalla ruggine
non erano (almeno come eventi iniziale) reazioni chimiche ma
esplosioni meccaniche della rottura della bombola arrivata a
200 atmosfere che non era piu' in grado di tenere. Infatti non
c'e' fiamma e non mi risulta di morti (anche se lo spavento e
qualche trauma c'e' stato). Per questo una regolare rimozione
per il collaudo e' sufficiente a garantire una unicita' di tale
eventi nei veicoli convertiti post-vendita.
Dimenticavo, oggi in Italia 2 auto su 100 hanno il metano a bordo,
quindi oltre 1 milione di auto. Se fosse cosi' pericoloso circolare
con le bombole dovremo avere almeno una notizia clamorosa di morti
<https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/rovigo_porto_viro_auto_fiamme_metano-551923.html>
"L'utilitaria era equipaggiata con impianto a metano e una
 prolungata esposizione alle fiamme avrebbe potuto provocare
 l'esplosione delle bombole che contengono il gas ad alta
 pressione."
Quello che il giornalista non sa (e neanche lei) e' che in
caso di incendio di un auto a metano, l'incendio e' sempre
breve. Infatti, in caso di fuga di metano, quello che non ha
reagito rapidamente in una vampata, si disperde rapidamente
verso l'alto. Se invece e' benzina, o peggio, gasolio, il
carburante ristagna dove si trova, o peggio si "spalma" sulla
strada, bruciando anche per decine di minuti prima di esaurirsi.
Insomma, in un auto a benzina o gasolio potete essere bruciati
vivi, godendovi in piena coscienza le vostre ustioni fino alla
morte. In un auto e metano non bruciate vivi, perche' o venite
uccisi o storditi dal botto iniziale, ma poi tutto finisce in
poco tempo (salvo non prenda fuoco qualcosa di combustibile
che trasportate in auto oppure se materiali interno, ad esempio i
coprisedili, non sono in materiale ignifugo).
Insomma, tanta fobia per il metano (o il nucleare), quando in
realta' la morte (e la malattia debilitante) arriva dal quotidiano
rapporto con benzina e gasolio.
<https://www.rovigooggi.it/n/105439/2020-12-17/tragedia-sfiorata-a-trecenta-auto-a-metano-esplode-in-pieno-centro>
<https://www.ladige.it/territori/vallagarina/2021/04/02/raccolta-rifiuti-esplode-un-camioncino-a-metano-due-operai-salvi-per-miracolo-1.2878379>
"Ma i due operai che erano a bordo ed avevano appena concluso il
 loro giro di raccolta se ne sono accorti in tempo ed hanno fatto
 in tempo a fermarsi a bordo strada per poi correre lontani dal
 mezzo."
Cioe' una esplosione che da' il tempo di frenare, aprire le
portiere e scappare via ?
<https://it.discussioni.auto.narkive.com/DX1xEVB9/auto-a-metano-esplode>
<http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Codice=1963374&Luogo=Padova&Data=2004-6-30&Pagina=10>
"TRIBANO Ventiquattrenne di Conselve ricoverato in Chirurgia Plastica
 Padova con ustioni di secondo grado alle braccia e al volto Accende
 la sigaretta e fa esplodere l'auto L'abitacolo della BMW alimentata
 a metano era saturo di gas, probabilmente per una perdita dal serbatoio
 nel baule Tribano Avrebbe potuto essere la scena di un film, di quelli
 in cui il protagonista entra in macchina, si accende una sigaretta o
 gira la chiave nel quadro e l'automobile esplode in una vampata di
 fuoco."
"La vampata di fuoco è durata pochissimo, ma ha investito con violenza
 i sedili anteriori ed il corpo di E.T.. Questi ha riportato ustioni
 di secondo grado alle braccia e al volto, ma dovrebbe cavarsela in
 una ventina di giorni ..."
Come vede, il metano e' "veloce" e le ustioni si fermano al secondo
grado. Provi a fare lo stesso esperimento con la benzina ...
In ogni caso, il metano e' "odorizzato", quindi il tizio doveva
avre i recettori del naso bruciati o aveva il naso chiuso ...
o semplicemente non ha capito che l'odore di metano non era cosa
buona ...
Per trovare casi piu' gravi, dobbiamo andare all'estero, in paesi
in cui le norme sono piu' "garibaldine" ...
E con questo voglio anche replicare a chi disprezza l'Italia ...
in molti campi invece legislazione e controlli sono tra i migliori
del mondo.
Soviet_Mario
2021-08-04 00:01:41 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
8>< ----
Post by Mario
Molti anni un collega mise una audi 100 a metano, gli dicevano che
girava con una bomba nel bagagliaio, con l'idrogeno sono almeno due.
Leggende metropolitane, almeno per le auto convertite a metano.
Non mi pronuncio per le auto nate a metano, quindi con le bombole parte
della struttura portante dell'auto. Mi pare di avere letto di alcuni
<https://www.metanoauto.com/modules.php?
name=News&file=article&sid=7814>
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Al contrario, con le bombole installate "post-vendita", abbiamo la
rimozione obbligata ogni 5 anni (o 4 anni se di tipo piu'
recente) per mandarle al collaudo e quindi bombole con la ruggine
vengono sostituite appena viste dal collaudatore.
E se ha proprio paura, scelga le CNG-1 (bombole con corpo metallico).
Con le bombole in corpo metallico, se vuole puo' aprire la valvola e
"accendere" il gas che esce, senza che esploda. E anche se lei,
in qualche modo (ovviamente con la bombola quasi vuota), riesce a fare
entrare dell'aria, al massimo la bombola apre una "fessura"
da cui escono i gas del "botto" che data la minima quantita' di gas
rimasto non e' granche'.
Inoltre un altro mito: il metano non e' pericoloso nei sottopassi di
servizio ai box e box sottoposti alla vigilanza dei VVF (salvo casi
particolari, ovvero dove in alto ci siano cavedi' o altre incavi che in
cui un gas leggero possa ristagnare) perche' in essi e' assicurato un
minimo di finestrature di ventilazione e il metano, essendo un gas
leggero, si disperde rapidamente nell'aria, salendo verso l'alto.
Il gas pericoloso e' il GPL, che in caso di fuga, forma uno strato,
un tapetto micidiale di gas a livello del pavimento, che ristagnando in
un luogo chiuso, sotto il piano campagna, aspetta solo una scintilla,
una fiamma, per avvolgere malcapitati nelle fiamme.
Di incidenti con il metano sulle auto c'e' ne sono stati, ma erano di
persone che cercavano di fare il pieno usando il gas domestico in
modalita' fai-da-te e in ogni caso non erano le bombole ad esplodere.
E tra parentesi, le esplosioni delle bombole bucate dalla ruggine non
mai sentite nemmeno riferire, bombole ridotte in stato simile. Una
bombola da 200 atm avrà una parete di 4 o 5 mm probabilmente e con grossi
margini. Prima che che si buchi, bisogna proprio versarci sopra roba
corrosiva
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
erano (almeno come eventi iniziale) reazioni chimiche ma esplosioni
meccaniche della rottura della bombola arrivata a 200 atmosfere che non
era piu' in grado di tenere. Infatti non c'e' fiamma e non mi risulta
di morti (anche se lo spavento e qualche trauma c'e' stato). Per questo
una regolare rimozione per il collaudo e' sufficiente a garantire una
unicita' di tale eventi nei veicoli convertiti post-vendita.
Dimenticavo, oggi in Italia 2 auto su 100 hanno il metano a bordo,
quindi oltre 1 milione di auto. Se fosse cosi' pericoloso circolare con
le bombole dovremo avere almeno una notizia clamorosa di morti ogni
<https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/
rovigo_porto_viro_auto_fiamme_metano-551923.html>
Post by Roberto Deboni DMIsr
"L'utilitaria era equipaggiata con impianto a metano e una
prolungata esposizione alle fiamme avrebbe potuto provocare
l'esplosione delle bombole che contengono il gas ad alta pressione."
Quello che il giornalista non sa (e neanche lei) e' che in caso di
incendio di un auto a metano, l'incendio e' sempre breve. Infatti, in
caso di fuga di metano, quello che non ha reagito rapidamente in una
vampata, si disperde rapidamente verso l'alto. Se invece e' benzina, o
peggio, gasolio, il carburante ristagna dove si trova, o peggio si
"spalma" sulla strada, bruciando anche per decine di minuti prima di
esaurirsi.
le esplosioni da gas diventano micidiali in ambienti circoscritti : lì
sventrano tutto quanto, all'aperto somigliano a fiammate di razzi
Post by Roberto Deboni DMIsr
Insomma, in un auto a benzina o gasolio potete essere bruciati vivi,
godendovi in piena coscienza le vostre ustioni fino alla morte. In un
auto e metano non bruciate vivi,
vero, è molto meno probabile.
Anche quella catastrofe sull'autostrada in liguria era stata provocata da
un camion che si era riverso e aveva preso fuoco il suo gasolio e
l'asfalto, e solo dopo una mezz'ora di arrostimento, era saltata
l'autocisterna di gas sventrando quasi la carreggiata come una bomba da
un chilotone. Ma in un semplice urto meccanico non sarebbe esplosa a quel
modo.
Post by Roberto Deboni DMIsr
perche' o venite uccisi o storditi dal
botto iniziale, ma poi tutto finisce in poco tempo (salvo non prenda
fuoco qualcosa di combustibile che trasportate in auto oppure se
materiali interno, ad esempio i coprisedili, non sono in materiale
ignifugo).
Insomma, tanta fobia per il metano (o il nucleare), quando in realta' la
morte (e la malattia debilitante) arriva dal quotidiano rapporto con
benzina e gasolio.
cmq 200 atmosfere sono quelle che sono, ma 700 cazzo, fanno un po'
strizza a prescindere.
Post by Roberto Deboni DMIsr
<https://www.rovigooggi.it/n/105439/2020-12-17/tragedia-sfiorata-a-
trecenta-auto-a-metano-esplode-in-pieno-centro>
Post by Roberto Deboni DMIsr
<https://www.ladige.it/territori/vallagarina/2021/04/02/raccolta-
rifiuti-esplode-un-camioncino-a-metano-due-operai-salvi-per-
miracolo-1.2878379>
Post by Roberto Deboni DMIsr
"Ma i due operai che erano a bordo ed avevano appena concluso il
loro giro di raccolta se ne sono accorti in tempo ed hanno fatto in
tempo a fermarsi a bordo strada per poi correre lontani dal mezzo."
Cioe' una esplosione che da' il tempo di frenare, aprire le portiere e
scappare via ?
<https://it.discussioni.auto.narkive.com/DX1xEVB9/auto-a-metano-esplode>
<http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?
Codice=1963374&Luogo=Padova&Data=2004-6-30&Pagina=10>
Post by Roberto Deboni DMIsr
"TRIBANO Ventiquattrenne di Conselve ricoverato in Chirurgia Plastica
Padova con ustioni di secondo grado alle braccia e al volto Accende la
sigaretta e fa esplodere l'auto L'abitacolo della BMW alimentata a
metano era saturo di gas, probabilmente per una perdita dal serbatoio
nel baule Tribano Avrebbe potuto essere la scena di un film, di quelli
in cui il protagonista entra in macchina, si accende una sigaretta o
gira la chiave nel quadro e l'automobile esplode in una vampata di
fuoco."
"La vampata di fuoco è durata pochissimo, ma ha investito con violenza
i sedili anteriori ed il corpo di E.T.. Questi ha riportato ustioni di
secondo grado alle braccia e al volto, ma dovrebbe cavarsela in una
ventina di giorni ..."
Come vede, il metano e' "veloce" e le ustioni si fermano al secondo
grado. Provi a fare lo stesso esperimento con la benzina ...
In ogni caso, il metano e' "odorizzato", quindi il tizio doveva avre i
recettori del naso bruciati o aveva il naso chiuso ...
o semplicemente non ha capito che l'odore di metano non era cosa buona
...
lol
Post by Roberto Deboni DMIsr
Per trovare casi piu' gravi, dobbiamo andare all'estero, in paesi in cui
le norme sono piu' "garibaldine" ...
Mario
2021-08-03 13:17:22 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
8>< ----
Post by Mario
Molti anni un collega mise una audi 100 a metano, gli dicevano che
girava con una bomba nel bagagliaio, con l'idrogeno sono almeno due.
Leggende metropolitane, almeno per le auto convertite a metano.
Non mi pronuncio per le auto nate a metano, quindi con le
bombole parte della struttura portante dell'auto. Mi pare
di avere letto di alcuni casi di esplosioni di queste bombole
<https://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7814>
Al contrario, con le bombole installate "post-vendita", abbiamo
la rimozione obbligata ogni 5 anni (o 4 anni se di tipo piu'
recente) per mandarle al collaudo e quindi bombole con la ruggine
vengono sostituite appena viste dal collaudatore.
Cosa ho fatto di male, per essere contraddetto sempre, noi semplicemente
prendevamo il tizio per il culo, essendo un pidocchioso che nemmeno
frenava per non consumare le pasticche, poi se ne accorse quando belle
indurite non frenavano più. Io non ho mai messo il metano solo perchè
qui non ci sono distributori, uno solo nella provincia vicina.
Normalmente la roba fatta direttamente dalle case automobilistiche
dovrebbe essere meglio, le bombole messe dalla fabbrica non vengono mai
controllate?
Qui vengono controllate anche le bombole di aria da sub, oltre a tutte
quelle di gas di vario tipo, od ossigeno.
Post by Roberto Deboni DMIsr
E se ha proprio paura, scelga le CNG-1 (bombole con corpo metallico).
Con le bombole in corpo metallico, se vuole puo' aprire la valvola
e "accendere" il gas che esce, senza che esploda. E anche se lei,
in qualche modo (ovviamente con la bombola quasi vuota), riesce
a fare entrare dell'aria, al massimo la bombola apre una "fessura"
da cui escono i gas del "botto" che data la minima quantita' di gas
rimasto non e' granche'.
Il tipo aveva tre bombole nel bagagliaio, e in caso di tamponamento
violento che sarebbe successo
Post by Roberto Deboni DMIsr
Inoltre un altro mito: il metano non e' pericoloso nei sottopassi
di servizio ai box e box sottoposti alla vigilanza dei VVF (salvo
casi particolari, ovvero dove in alto ci siano cavedi' o altre
incavi che in cui un gas leggero possa ristagnare) perche' in
essi e' assicurato un minimo di finestrature di ventilazione e il
metano, essendo un gas leggero, si disperde rapidamente nell'aria,
salendo verso l'alto.
Il gas pericoloso e' il GPL, che in caso di fuga, forma uno strato,
un tapetto micidiale di gas a livello del pavimento, che
ristagnando in un luogo chiuso, sotto il piano campagna, aspetta
solo una scintilla, una fiamma, per avvolgere malcapitati nelle
fiamme.
Questa è roba elementare che insegnano in ogni corso antincendio, in
compenso il gas è la cosa più difficile da spegnere, più dei liquidi, ho
una cassetta con noi che facevamo le esercitazioni, si vede bene il metodo.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Di incidenti con il metano sulle auto c'e' ne sono stati, ma
erano di persone che cercavano di fare il pieno usando il gas
domestico in modalita' fai-da-te e in ogni caso non erano le
bombole ad esplodere.
Alcuni facevano il travaso ma con il gpl in bombole, con apposita
pompetta, io ho sempre usato le macchine senza trucchi del genere, e mai
a gas.
Post by Roberto Deboni DMIsr
E tra parentesi, le esplosioni delle bombole bucate dalla ruggine
non erano (almeno come eventi iniziale) reazioni chimiche ma
esplosioni meccaniche della rottura della bombola arrivata a
200 atmosfere che non era piu' in grado di tenere. Infatti non
c'e' fiamma e non mi risulta di morti (anche se lo spavento e
qualche trauma c'e' stato). Per questo una regolare rimozione
per il collaudo e' sufficiente a garantire una unicita' di tale
eventi nei veicoli convertiti post-vendita.
Arrivare a far scoppiare le bombole per la ruggine è cosa da dementi,
esistono anche in materiali che non arrugginiscono, ma costano di più.

Però delle macchine a idrogeno con celle a combustibile non ha detto nulla,
https://www.toyota.it/mondo-toyota/news-eventi/2021/toyota-mirai-record-distanza-percorsa
Leggere questo, ma con le bombole a 700 bar di H2 avrei notevole paura.

PS, i pacchi bombole di H2 per gli alternatori erano conservati in fosse
con tetto scorrevole, in pratica all'aria aperta, situate a qualche
centinaio di metri dalla centrale, oltre la stazione elettrica, anche la
valvola per allagarle di acqua era ben lontana, erano soldi buttati via,
o invece erano pericolosi?
Drizzt do'Urden
2021-08-03 19:49:56 UTC
Permalink
Post by Mario
Normalmente la roba fatta direttamente dalle case automobilistiche
dovrebbe essere meglio, le bombole messe dalla fabbrica non vengono mai
controllate?
Dipende dall'omologazione, nelle installazioni di fabbrica
l'omologazione prevede ogni 4 anni, tranne che siano in materiale
composito, in quel caso la prima dopo 4 anni poi ogni due anni, invece
la vecchia omologazione (ce ne sono ancora tantissime) ogni 5 anni.
Se vieni tamponato il rischio è che salti via una valvola, a quel punto
de la bombola è piena e nella botta si sono rotti gli agganci potrebbe
partire come un razzo, è già successo, ma considera che il serbatoio
della benzina è meno robusto ed è molto facile che avvenga una perdita.
Considera anche che tutto il circuito delle bombole montate nel
bagagliaio è incamerato e portato all'esterno, quindi anche in caso di
perdite dai terminali il gas andrà all'esterno.
Inoltre, quelle montate di fabbrica, non essendo raggiungibili
facilmente, hanno un sistema di sicurezza che, nel caso di rotture dei
tubi, limita la fuoriuscita di gas.
Come diceva Deboni, la nostra normativa è molto più stringente degli
altri Paesi, in Germania sono esplose diverse bombole in composito
perchè non le collaudavano mai, si limitavano a guardarle da fuori, in
Italia le portano al centro collaudi e le controllano seriamente.
Io vado a metano da almeno 35 anni e mi sento più sicuro che con l'auto
a GPL, quella si che è pericolosa in caso di incidente, forse ancora più
che la benzina.
Infine, se la pressione dell'idrogeno è veramente 750bar allora avranno
bombole pesantissime e comunque anche il distributore sarà più complesso
di un qualsiasi altro carburante.
--
Saluti da Drizzt, quello vero!


www.agidone.altervista.org
MAI PIU' UN CESSO DI OPEL IN VITA MIA!!!!
http://www.tappezzeriagraziella.com/
Mario
2021-08-04 06:24:47 UTC
Permalink
Post by Drizzt do'Urden
Post by Mario
Normalmente la roba fatta direttamente dalle case automobilistiche
dovrebbe essere meglio, le bombole messe dalla fabbrica non vengono
mai controllate?
Dipende dall'omologazione, nelle installazioni di fabbrica
l'omologazione prevede ogni 4 anni, tranne che siano in materiale
composito, in quel caso la prima dopo 4 anni poi ogni due anni, invece
la vecchia omologazione (ce ne sono ancora tantissime) ogni 5 anni.
Se vieni tamponato il rischio è che salti via una valvola, a quel punto
de la bombola è piena e nella botta si sono rotti gli agganci potrebbe
partire come un razzo, è già successo, ma considera che il serbatoio
della benzina è meno robusto ed è molto facile che avvenga una perdita.
Considera anche che tutto il circuito delle bombole montate nel
bagagliaio è incamerato e portato all'esterno, quindi anche in caso di
perdite dai terminali il gas andrà all'esterno.
Inoltre, quelle montate di fabbrica, non essendo raggiungibili
facilmente, hanno un sistema di sicurezza che, nel caso di rotture dei
tubi, limita la fuoriuscita di gas.
Come diceva Deboni, la nostra normativa è molto più stringente degli
altri Paesi, in Germania sono esplose diverse bombole in composito
perchè non le collaudavano mai, si limitavano a guardarle da fuori, in
Italia le portano al centro collaudi e le controllano seriamente.
Io vado a metano da almeno 35 anni e mi sento più sicuro che con l'auto
a GPL, quella si che è pericolosa in caso di incidente, forse ancora più
che la benzina.
Infine, se la pressione dell'idrogeno è veramente 750bar allora avranno
bombole pesantissime e comunque anche il distributore sarà più complesso
di un qualsiasi altro carburante.
Io parlavo di eventuale rottura della bombola, difficile ma non
impossibile, e allora è vera bomba.
Il gpl è più pesante dell'aria, e non puoi andare nei sotterranei, per
il pericolo ricordiamoci dei morti di Viareggio, era gpl.
700 bar è scritto sul sito della Toyota, di cosa siano fatte le bombole
non lo sò, ma se di acciaio peseranno molto di più di quelle da metano.
Allora in qualcosa facciamo meglio dei crucchi, le bombole nelle
condizioni delle foto postate sono indegne, le hanno fatte davvero di
ferraccio.

Soviet_Mario
2021-08-02 22:58:43 UTC
Permalink
Post by Augusto Cgn
Post by Drizzt do'Urden
In effetti 6.2kg di idrogeno non sembrano tanti, se li
rapportiamo con 12kg di metano che ti fanno percorrere
300km, non ho capito però come viene mantenuto questo
idrogeno, a che pressione, a che temperatura, ecc ecc.
Confronto problematico: nel primo caso l'energia si ottiene
dalle celle a combustibile, nel secondo caso credo si
ottenga da un motore endotermico.
Sbaglio?
è grazie a quello che spunta un'autonomia così buona.
Un motore come rendimento farà quanto ? 35 % ?

La fuel cell credo sia sul 70 %, facciamo pure 65 %, dopo il
motore elettrico dovrebbe stare sul 95 % ed è come se la
perdita manco si sentisse.

Siamo quasi al doppio di resa, a parità del resto. Me cojoni
eh !!!
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)
Continua a leggere su narkive:
Loading...