Discussione:
Levitazione magnetica o trazione magnetica per Metro e Tram
(troppo vecchio per rispondere)
mike
2006-10-05 11:59:02 UTC
Permalink
La levitazione magnetica ha avuto pochissimo successo, soprattutto in
Europa, a causa del costo elevato per l'infrastruttura su cui viaggiano
i treni.
Si ritiene anche che a basse velocità (quelle della metropolitana o
del tram) il guadagno che si avrebbe per l'assenza di attrito non
giustificherebbe i costi dell'infrastruttura, e forse è vero.
Ma si dovrebbe tener presente anche che:
- l'utilizzo sarebbe molto più intenso di quello di una ferrovia a
lunga distanza, con un elevato numero di veicoli in circolazione, ed
azzerare l'attrito su molti mezzi contemporaneamente potrebbe
diventare conveniente
- uno dei limiti all'estensione delle attuali linee, ad es. a Roma,
sono le vibrazioni dei treni/tram, che danneggerebbero i monumenti, e
per i tram la necessità di realizzare la linea aerea (vietata nel
centro di Roma dalla sovrintendenza): entrambi i problemi non
esisterebbero per la levitazione magnetica.
- possibilità di realizzare metropolitane su viadotti, magari
realizzati con linee esteticamente accattivanti, grazie all'assenza
totale di rumore e vibrazioni dei treni a levitazione magnetica. Tali
linee, che non sarebbero realizzabili per l'impatto dei treni su
rotaia, costerebbero un decimo delle metropolitanee sotterranee.
- impatto ambientale eccezionale, per il basso consumo di energia e
l'assenza di rumori e vibrazioni, e quindi anche grande confort per i
viaggiatori (pensate al rumore delle metro di oggi)

Per i tram si potrebbe anche pensare di poggiare sulle normali rotaie,
ma utilizzare solo la trazione magnetica per il movimento, permettendo
l'eliminazione della linea aerea. In questo caso i costi di
realizzazione della linea potrebbero restare contenuti.

Per chi è interessato all'argomento, che ne pensate?
b***@gmail.com
2006-10-06 17:28:52 UTC
Permalink
In effetti un'esperienza di Maglev a bassa velocita', pensata proprio
per aree densemente urbanizzate, esiste.

Si tratta del progetto Linimo, in Giappone.

Qui ne parlano un po' e parlano di razionali simili a quelli che hai
detto:

http://en.wikipedia.org/wiki/Linimo

Continua a leggere su narkive:
Loading...