Discussione:
Nuove aste in Spagna che il fotovoltaico non vincerebbe
(troppo vecchio per rispondere)
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-01 00:20:03 UTC
Permalink
In Spagna ormai ci siamo, le rinnovabili intermittenti hanno
raggiunto una tale quota che si pone il problema della capacita'
di riserva, dell'accumulo di energia. E quindi gia' in aprile, girava
una bozza di nuova asta specializzata per creare capacita' di riserva:

<https://renewablesnow.com/news/spain-proposes-rules-to-set-the-stage-for-capacity-market-738557/>

L'obiettivo e' di arrivare a 20 GW di potenza di capacita' di
accumulo entro il 2030. Trovo interessante come descrivono lo stato
attuale:

"Spain currently has 8.3 GW of storage, coming mainly from pumped
hydro and concentrated solar power (CSP) plants."

Avete letto bene: a fianco del solito pompaggio idroelettrico, la
Spagna, unico paese al mondo, puo' vantare anche una capacita' da
accumulo termico degli impianti a solare termodinamico. Tutto il
resto non esiste, o non e' capacita', ma turbogas (che nessuno
puo' definirlo come un futuro "verde", ma solo una lenta agonia
nel settore decotto dei combustibili fossili). Nessun sistema di
batteria, a litio o flusso di elettrolita, potra' mai raggiungere
le potenza degli impianti di pompaggio. La capacita' di accumulo
termico invece puo' tenere testa, con potenza pari a quella di
centrali elettriche di media potenza (vedi i 250 MW di un impianto
CSP come quello di Solana) e capacita' che si misura in gigawattora.

Non puo' esistere un serio sistema di energia solare con solo il
fotovoltaico, e' una truffa per nascondere gli inconfessabili
interessi dei venditori di morte fossile. Invece un sistema solare
basata sulla soluzione ibrida fotovoltaico piu' accumulo termico
del solare termodinamico e' un sistema elettrico completo, che opera
come una centrale convenzionale in termini di autonomia di funzionamento
e capacita' di stabilizzare la rete. Infatti la rete elettrica ha una
antica storia (tanta esperienza) basata sul funzionamento in
corrente alternata con la capacita' di equilibratura dei gruppo
rotanti, ovvero i generatori sincroni del solare termodinamico,
e poi c'e' la capacita' di dispacciamento orario, grazie all'accumulo
termico, che permette di generare energia elettrica da fonte solare,
anche quando arrivano le ore notturne.

Insomma, l'unica ragione per cui i vari governi italiani, a partire
da quelli del sig.Berlusconi (noto amico "genuflesso" di arabi e russi),
ma nessuno si e' mai negato poi per proseguire tale politica, anzi,
fino alla faccia tosta dei governi giallo-verdi e giallo-rossi che
hanno dato il colpo di accetta finale, hanno affossato il solare
termodinamico (e lo hanno anche affossato nel PNIEC), e' che da
fastidio ai fornitori del gas per le turbine ad intervento rapido,
la soluzione preferita dai corrotti italiani per compensare le
intermittenza fotovoltaico e la mancanza dei raggi del Sole durante
il secondo picco di domanda (che alcune volte e' maggiore di
quello diurno), ovvero quello serale. Per l'accumulo termico del
solare termodinamico, le ore serali sono un gioco da ragazzi, bastano
solo 4-5 ore di accumulo. Gli americani lo definiscono funzionamento
in modalita' peaker, convinti come gli spagnoli, della grande
capacita' del CSP. Gli italioti non credo lo vogliano capire.

"The regulation will open the door to two types of auctions -- the main
one, held annually, through which bidders can be assigned a five-year
delivery, which can start within a period of up to five years. The
second type are adjustment auctions, also held annually, but limited to
a 12-month period of capacity services."

Queste aste, se non saranno troncate da influenze politiche (tramite
"laccioli" o regole che snaturino l'asta), potranno affermare l'evidenza
di quanto pensato da americani e spagnoli.

Per ora promette bene:

"The capacity market will have to abide by the principle of
technological neutrality, allowing generation, storage and demand
side to participate in auctions and receive a fixed monthly payment
set in EUR per MW. The market will be financed by all electricity
consumers."

In teoria ci sarebbe l'idrogeno, ovvero produzione di idrogeno verde
da eolico e/o fotovoltaico per poi alimentare turbine a gas.
Il bello di una asta "neutra" e' che potra' mostrare i conti della
soluzione vincente, in barba a teorie politiche e scientifiche.

Per ora pero' non ci sono notizie di queste aste, sembra che le
discussioni sulla bozza siano ancora in corso.

Nel frattempo, in Turkmenistan, paese in cui la produzione elettrica
e' convenzionalmente da gas e petrolio, sta progettando di aggiungere
alle sue centrali termoelettriche dei vasti campi solari, cosi' da
potere far funzionare le turbine ad energia solare di giorno, una
conversione quasi a costo zero:

<http://www.cspfocus.cn/en/market/detail_4606.htm>

e senza perdere posti di lavoro.
Mario
2021-09-01 13:39:20 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
In Spagna ormai ci siamo, le rinnovabili intermittenti hanno
raggiunto una tale quota che si pone il problema della capacita'
di riserva, dell'accumulo di energia. E quindi gia' in aprile, girava
<https://renewablesnow.com/news/spain-proposes-rules-to-set-the-stage-for-capacity-market-738557/>
L'obiettivo e' di arrivare a 20 GW di potenza di capacita' di
accumulo entro il 2030. Trovo interessante come descrivono lo stato
"Spain currently has 8.3 GW of storage, coming mainly from pumped
 hydro and concentrated solar power (CSP) plants."
Avete letto bene: a fianco del solito pompaggio idroelettrico, la
Spagna, unico paese al mondo, puo' vantare anche una capacita' da
accumulo termico degli impianti a solare termodinamico.  Tutto il
resto non esiste, o non e' capacita', ma turbogas (che nessuno
puo' definirlo come un futuro "verde", ma solo una lenta agonia
nel settore decotto dei combustibili fossili). Nessun sistema di
batteria, a litio o flusso di elettrolita, potra' mai raggiungere
le potenza degli impianti di pompaggio. La capacita' di accumulo
termico invece puo' tenere testa, con potenza pari a quella di
centrali elettriche di media potenza (vedi i 250 MW di un impianto
CSP come quello di Solana) e capacita' che si misura in gigawattora.
Non puo' esistere un serio sistema di energia solare con solo il
fotovoltaico, e' una truffa per nascondere gli inconfessabili
interessi dei venditori di morte fossile. Invece un sistema solare
basata sulla soluzione ibrida fotovoltaico piu' accumulo termico
del solare termodinamico e' un sistema elettrico completo, che opera
come una centrale convenzionale in termini di autonomia di funzionamento
e capacita' di stabilizzare la rete. Infatti la rete elettrica ha una
antica storia (tanta esperienza) basata sul funzionamento in
corrente alternata con la capacita' di equilibratura dei gruppo
rotanti, ovvero i generatori sincroni del solare termodinamico,
e poi c'e' la capacita' di dispacciamento orario, grazie all'accumulo
termico, che permette di generare energia elettrica da fonte solare,
anche quando arrivano le ore notturne.
Insomma, l'unica ragione per cui i vari governi italiani, a partire
da quelli del sig.Berlusconi (noto amico "genuflesso" di arabi e russi),
ma nessuno si e' mai negato poi per proseguire tale politica, anzi,
fino alla faccia tosta dei governi giallo-verdi e giallo-rossi che
hanno dato il colpo di accetta finale, hanno affossato il solare
termodinamico (e lo hanno anche affossato nel PNIEC), e' che da
fastidio ai fornitori del gas per le turbine ad intervento rapido,
la soluzione preferita dai corrotti italiani per compensare le
intermittenza fotovoltaico e la mancanza dei raggi del Sole durante
il secondo picco di domanda (che alcune volte e' maggiore di
quello diurno), ovvero quello serale. Per l'accumulo termico del
solare termodinamico, le ore serali sono un gioco da ragazzi, bastano
solo 4-5 ore di accumulo. Gli americani lo definiscono funzionamento
in modalita' peaker, convinti come gli spagnoli, della grande
capacita' del CSP. Gli italioti non credo lo vogliano capire.
"The regulation will open the door to two types of auctions -- the main
 one, held annually, through which bidders can be assigned a five-year
 delivery, which can start within a period of up to five years. The
 second type are adjustment auctions, also held annually, but limited to
 a 12-month period of capacity services."
Queste aste, se non saranno troncate da influenze politiche (tramite
"laccioli" o regole che snaturino l'asta), potranno affermare l'evidenza
di quanto pensato da americani e spagnoli.
"The capacity market will have to abide by the principle of
 technological neutrality, allowing generation, storage and demand
 side to participate in auctions and receive a fixed monthly payment
 set in EUR per MW. The market will be financed by all electricity
 consumers."
In teoria ci sarebbe l'idrogeno, ovvero produzione di idrogeno verde
da eolico e/o fotovoltaico per poi alimentare turbine a gas.
Il bello di una asta "neutra" e' che potra' mostrare i conti della
soluzione vincente, in barba a teorie politiche e scientifiche.
Per ora pero' non ci sono notizie di queste aste, sembra che le
discussioni sulla bozza siano ancora in corso.
Nel frattempo, in Turkmenistan, paese in cui la produzione elettrica
e' convenzionalmente da gas e petrolio, sta progettando di aggiungere
alle sue centrali termoelettriche dei vasti campi solari, cosi' da
potere far funzionare le turbine ad energia solare di giorno, una
<http://www.cspfocus.cn/en/market/detail_4606.htm>
e senza perdere posti di lavoro.
Eppure saprà di sicuro di chi è il più grosso produttore di energia
spagnolo, Endesa anche con centrali nucleari, è del mio vecchio datore
di lavoro, qualcuno andò anche trasferito da quelle parti, la cosa direi
che è sospetta.
Bisogna per forza fare le aste al ribasso, quelle son foriere di
corruzzione e di lavori fatti a cazzo, e anche di sfruttamento più
intensivo della cosa più facilmente compribile, i lavoratori, queso
succede in tutti gli ambiti lavorativi, anche gli incidenti sono legati
a quello.
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-01 16:17:23 UTC
Permalink
On 01/09/2021 15:39, Mario wrote:

8>< ----
Post by Mario
Bisogna per forza fare le aste al ribasso,
Lei cosa propone in alternative ad una asta ?
Estrazione a sorte ?
Il "grande fratello" che decide per tutti ?
Altro ?
Post by Mario
quelle son foriere di corruzzione e di lavori fatti a cazzo,
Quello e' il campo del regolatore, della autorita' di controllo.
Post by Mario
e anche di sfruttamento più intensivo della cosa più facilmente
compribile,
Ma che puo' anche essere irrilevante nel bilancio totale.
Post by Mario
i lavoratori,
Un lavoratore scontento puo' essere diligente e scrupoloso
come uno soddisfatto della sua paga e le condizioni di lavoro ?
Sicuro che nel settore delle rinnovabili, convenga avere
dipendenti insoddisfatti ?
Post by Mario
questo succede in tutti gli ambiti lavorativi,
Dove ci sono imprenditori che hanno successo e altri che dopo
una fase di agonia chiudono. Gli unici casi in cui i lavoratori
sono sempre sfruttati, senza alcun interesse a trattarli bene
e' dove l'azienda ha una situazione di monopolio, reale o di fatto.
Post by Mario
anche gli incidenti sono legati a quello.
A questo devono pensare, prima di tutto i sindacati, se quelli
ufficiali si sono venduti, costituite di nuovi, e poi c'e'
la vigilanza delle autorita' competenti per la sicurezza.
Dalle mie parti suonano botte di multe per ogni violazione
scoperta, e se ci scappa il morto, i guai sono penali.
Le unici aziende che agiscono impunite sono quelle in monopolio
(che bruciano una testa di legno dietro l'altra), quelle ex-statali
e quelle pubbliche.
Mario
2021-09-02 11:12:30 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
8>< ----
Post by Mario
Bisogna per forza fare le aste al ribasso,
Lei cosa propone in alternative ad una asta ?
Estrazione a sorte ?
Il "grande fratello" che decide per tutti ?
Altro ?
Controllare bene se le offerte sono uguali, senza trucchi nascosti,
essere fiscali per quanto riguarda sicurezza e trattamento dei
lavoratori, che sono comunque pagati con i tuoi soldi.
Mai scegliere offerte a prezzi di saldo, il rischio di trovare tanta
rena invece del cemento è molto reale.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Mario
quelle son foriere di corruzzione e di lavori fatti a cazzo,
Quello e' il campo del regolatore, della autorita' di controllo.
Post by Mario
e anche di sfruttamento più intensivo della cosa più facilmente
compribile,
Ma che puo' anche essere irrilevante nel bilancio totale.
Post by Mario
i lavoratori,
Un lavoratore scontento puo' essere diligente e scrupoloso
come uno soddisfatto della sua paga e le condizioni di lavoro ?
Sicuro che nel settore delle rinnovabili, convenga avere
dipendenti insoddisfatti ?
Post by Mario
questo succede in tutti gli ambiti lavorativi,
Dove ci sono imprenditori che hanno successo e altri che dopo
una fase di agonia chiudono. Gli unici casi in cui i lavoratori
sono sempre sfruttati, senza alcun interesse a trattarli bene
e' dove l'azienda ha una situazione di monopolio, reale o di fatto.
Post by Mario
anche gli incidenti sono legati a quello.
A questo devono pensare, prima di tutto i sindacati, se quelli
ufficiali si sono venduti, costituite di nuovi, e poi c'e'
la vigilanza delle autorita' competenti per la sicurezza.
Dalle mie parti suonano botte di multe per ogni violazione
scoperta, e se ci scappa il morto, i guai sono penali.
Le unici aziende che agiscono impunite sono quelle in monopolio
(che bruciano una testa di legno dietro l'altra), quelle ex-statali
e quelle pubbliche.
IO ho lavorato 35 anni in azienda semi pubblica, e non è come dice lei,
noi stavamo molto attenti alla sicurezza, nostra e poi degli impianti,
nessuno ti obbligava, o neanche chiedeva, di fare cose pericolose non
previste, l'ambiente era già molto pericoloso di suo, acqua e vapore a
temp e pressioni altissime, tensione fino a 400Kv, che non ammettono
errori, e anche parecchie sostanze nocive in giro, compreso l'amianto.
IO per 16 anni ho firmato le messe in sicurezza degli impianti, comprese
le linee a 400 Kv di uscita dalla centrale, le normative erano
rigidissime, spero anche ora, e a prova di scemo, mai ricevuto pressioni
per velocizzare le cose, in caso di errore in tribunale ci sarei andato
io, e forse ammazzato un povero cristo come me.
Lo stesso non succedeva nei lavori fatti dopo, quelle questioni di
sicurezza non mi riguardavano più, ma il lascia fare era certamente
superiore, meno male non è successo mai niente di grave.

Alla sicurezza non devono pensare prima i sindacati, ma lo stato e la
coscienza dei padroni, detto alla'antica, ma visto che ci sono circa tre
morti al giorno, forse la coscienza è latitante, anche da parte di
capetti dipendenti, sentite parole veramente schifose, sempre dai
privati, non prima.
giulia
2021-09-03 06:58:37 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
In Spagna ormai ci siamo, le rinnovabili intermittenti hanno
raggiunto una tale quota che si pone il problema della capacita'
di riserva, dell'accumulo di energia.
Quando le auto elettriche saranno a regime avremo ogni anno Gwh di batterie esauste (capacita' intorno all 80%) da riciclare in
accumuli statici, bastera incentivare/regolamentare questo tipo di utilizzo.

Giulia
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-03 23:33:22 UTC
Permalink
Post by giulia
Post by Roberto Deboni DMIsr
In Spagna ormai ci siamo, le rinnovabili intermittenti hanno
raggiunto una tale quota che si pone il problema della capacita'
di riserva, dell'accumulo di energia.
Quando le auto elettriche saranno a regime avremo ogni anno Gwh di batterie esauste (capacita' intorno all 80%) da riciclare in
accumuli statici, bastera incentivare/regolamentare questo tipo di utilizzo.
Proviamo a fare una stima.

Batteria media di 50 kW·h con vita residua come una da 40 kW·h.

Supponiano un milione di auto come riferimento, quindi
40'000'000 kW·h ---> 40'000 MW·h

Ma non e' tutto gratis, c'e' il costo della infrastruttura
(incluso l'impianti anti-incendio ... :-).

Un impianto solare termodinamico con accumulo termico di taglia
decente oggi (150 MW) si gioca sui 1'000 MW·h.
Ovviamente con 150 MW non ci fa molto, quindi le serve un
multiplo di queste centrali, facciamo 100 ? E sono 100'000 MW·h.

E poi c'e' il pompaggio idroelettrico ...

Continua a leggere su narkive:
Loading...