Discussione:
liberalizzare la produzione elettrica
(troppo vecchio per rispondere)
BUBU
2004-06-25 13:51:38 UTC
Permalink
Ma perche' non liberalizzano totalmente la produzione elettrica da energie
alternative?
Tanto per fare un esempio: se veramente la centrale solare Archimede di
Rubbia ammortizza i costi come ho letto in 6 anni, come investimento
economico e' veramente conveniente; oppure le grandi pale eoliche che
producono anche 150.000 euro di energia all'anno.
Non pensate che molti investirebbero in questo settore?
Fabrizio Cattaneo
2004-06-25 18:23:36 UTC
Permalink
Post by BUBU
Ma perche' non liberalizzano totalmente la produzione elettrica da energie
alternative?
E' gia' cosi...
Post by BUBU
Tanto per fare un esempio: se veramente la centrale solare Archimede di
Rubbia ammortizza i costi come ho letto in 6 anni, come investimento
economico e' veramente conveniente; oppure le grandi pale eoliche che
producono anche 150.000 euro di energia all'anno.
L'eolico si ammortizza in 3 anni ... e' per questo che tutti i privati si
buttano li...

Ciao,
F.
Baby Elian
2004-06-25 19:18:21 UTC
Permalink
Post by BUBU
Post by BUBU
Ma perche' non liberalizzano totalmente la produzione elettrica da
energie
Post by BUBU
alternative?
E' gia' cosi...
Non c'è nessun altro incentivo,come in Germania?
bkk
2004-06-26 19:36:22 UTC
Permalink
Post by BUBU
Ma perche' non liberalizzano totalmente la produzione elettrica da
energie
alternative?
E' gia' cosi...
In teoria; nella pratica e' tutta un'altra faccenda visto che l'enel ti
mette vincoli di ogni tipo e non ti premette, per esempio di mettere in rete
la corrente da microeolico.
Ma all'enel cosa gliene frega?Una volta che ha la garanzia che immetto
corrente secondo le specifiche (cioe' certifico l'inverter) cos cambia se la
corrente viene da fv, eolico o una cyclette collegata ad una dinamo?
Quando metteranno contatori che vanno a doppio senso e permetteranno a tutti
di prodursi almeno la corrente che consumano con i mezzi che ritengono piu'
idonei/convenienti allora si potra' dire che e' libera.
Ciao

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Kantossek
2004-06-27 06:35:35 UTC
Permalink
Post by bkk
Quando metteranno contatori che vanno a doppio senso e permetteranno a tutti
di prodursi almeno la corrente che consumano con i mezzi che ritengono piu'
idonei/convenienti allora si potra' dire che e' libera.
Acquisteresti azioni Cirio, Parmalat... al prezzo che le ho pagate?
--
Ciao Kantossek
bkk
2004-06-27 17:49:49 UTC
Permalink
Post by Kantossek
Acquisteresti azioni Cirio, Parmalat... al prezzo che le ho pagate?
--
Ciao Kantossek
In altre parole qual'e', se c'e', la critica?

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Kantossek
2004-06-28 04:33:08 UTC
Permalink
Post by bkk
Post by Kantossek
Acquisteresti azioni Cirio, Parmalat... al prezzo che le ho pagate?
--
Ciao Kantossek
In altre parole qual'e', se c'e', la critica?
ci vorrebbe una contabilizzazione a tariffa oraria. come per il telefono.
Ma chi decide le tariffe?
--
Ciao Kantossek
bkk
2004-06-28 17:57:16 UTC
Permalink
ci vorrebbe una contabilizzazione a tariffa oraria. come per >il telefono.
Perche'?
Ma chi decide le tariffe?
--
Il Mercato.
Ciao

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
bubu
2004-07-03 19:39:48 UTC
Permalink
Post by bkk
Post by BUBU
Ma perche' non liberalizzano totalmente la produzione elettrica da
energie
alternative?
E' gia' cosi...
In teoria; nella pratica e' tutta un'altra faccenda visto che l'enel ti
mette vincoli di ogni tipo e non ti premette, per esempio di mettere in rete
la corrente da microeolico.
Ma all'enel cosa gliene frega?Una volta che ha la garanzia che immetto
corrente secondo le specifiche (cioe' certifico l'inverter) cos cambia se la
corrente viene da fv, eolico o una cyclette collegata ad una dinamo?
Quando metteranno contatori che vanno a doppio senso e permetteranno a tutti
di prodursi almeno la corrente che consumano con i mezzi che ritengono piu'
idonei/convenienti allora si potra' dire che e' libera.
Ciao
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
e poi non puoi produrre piu' di quello che consumi, non e' vero?
BUBU
2004-06-28 07:54:20 UTC
Permalink
Post by Fabrizio Cattaneo
L'eolico si ammortizza in 3 anni ... e' per questo che tutti i privati si
buttano li...
Ciao,
F.
Ora non ti vorrei contraddire, ma ho visto un servizio alla tv dove
intervistavano il proprietario di una pala eolica da 3 miliardi di lire che
produceva elettricita' per 300 milioni l'anno, questo in Danimarca.
Fabrizio Cattaneo
2004-06-30 05:18:35 UTC
Permalink
Post by BUBU
Ora non ti vorrei contraddire, ma ho visto un servizio alla tv dove
intervistavano il proprietario di una pala eolica da 3 miliardi di lire che
produceva elettricita' per 300 milioni l'anno, questo in Danimarca.
L'ho vista anche io qualche tempo fa... mi sembra su Report...

Il costo era di 1 miliardo di lire....

Ciao,
F.
Fabiomas
2004-06-30 11:59:34 UTC
Permalink
Se vi riferite ad una puntata di report del 2001 riporto un pezzo del
servizio
http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=84

"si possono fare i conti. Circa 300 milioni di lire guadagnati in un
anno. Se si pensa che questa turbina costa intorno al miliardo e mezzo
di lire si arriva presto a capire perché in Danimarca il 15 per cento
dell'energia consumata deriva dalle fonti pulite, quelle che non
emettono gas serra e anidride carbonica. Nessuno al mondo raggiunge
questa cifra record, e nessun altro governo ha dichiarato che entro il
2030 produrrà il 40 per cento di energia da fonte rinnovabile.
E tra i paesi industrializzati la Danimarca è l'unico che estrae
petrolio dal propri fondali marini ma lo vende agli altri, perché ne
brucia sempre meno.
E la Danimarca è l'unico tra i paesi industrializzati ad avere già
approvato in parlamento il Trattato di Kyoto"


Voglio solo aggiungere che i prezzi dell'eolico sono in
discesa,secondo quanto dice l EWEA entro il 2020 una turbina costerà
512 euro a kw installato,ora mi sembra che stiamo sopra gli 800 euro
Baby Elian
2004-07-03 21:34:36 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
Se vi riferite ad una puntata di report del 2001 riporto un pezzo del
servizio
http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=84
"si possono fare i conti. Circa 300 milioni di lire guadagnati in un
anno. Se si pensa che questa turbina costa intorno al miliardo e mezzo
di lire si arriva presto a capire perché in Danimarca il 15 per cento
dell'energia consumata deriva dalle fonti pulite, quelle che non
emettono gas serra e anidride carbonica. Nessuno al mondo raggiunge
questa cifra record, e nessun altro governo ha dichiarato che entro il
2030 produrrà il 40 per cento di energia da fonte rinnovabile.
E tra i paesi industrializzati la Danimarca è l'unico che estrae
petrolio dal propri fondali marini ma lo vende agli altri, perché ne
brucia sempre meno.
E la Danimarca è l'unico tra i paesi industrializzati ad avere già
approvato in parlamento il Trattato di Kyoto"
Non ho capito,due righe sopra dice che la turbina produce 2 milioni di KWh
l'anno,per cui se ne deduce che 150 lire è il costo dell'elettricità.Sarebbe
questo un costo competitivo?Ma se importiamo energia a meno di 70 lire al
KWh!(e senza considerare i costi di "back-up" dell'eolico,che secondo la
Royal academy britannica sono stimabili in 1,7 penny al KWh,
http://www.raeng.org.uk/news/temp/cost_generation_report.pdf ).Ci credo che
così si ammortizzano i costi in pochi anni...
Se poi la potenza di tale turbina è di 1 MW,ciò vuol dire che lavora a piena
potenza per un numero basso di ore all'anno,circa il 20-25%.
Ci sono ottimi motivi per essere favorevoli alle energie alternative,ma
rimango dell'opinione che quelli economici non ne facciano parte
Fabiomas
2004-07-04 18:49:47 UTC
Permalink
Post by Baby Elian
Non ho capito,due righe sopra dice che la turbina produce 2 milioni di KWh
l'anno,per cui se ne deduce che 150 lire è il costo dell'elettricità.Sarebbe
questo un costo competitivo?Ma se importiamo energia a meno di 70 lire al
KWh!(e senza considerare i costi di "back-up" dell'eolico,che secondo la
Royal academy britannica sono stimabili in 1,7 penny al KWh,
http://www.raeng.org.uk/news/temp/cost_generation_report.pdf ).Ci credo che
così si ammortizzano i costi in pochi anni...
Se poi la potenza di tale turbina è di 1 MW,ciò vuol dire che lavora a piena
potenza per un numero basso di ore all'anno,circa il 20-25%.
Ci sono ottimi motivi per essere favorevoli alle energie alternative,ma
rimango dell'opinione che quelli economici non ne facciano parte
Se vuoi farti un'idea di quanto costano le turbine eoliche ti faccio
un copia incolla dal sito della Vestas
"Vestas Wind Systems A/S has received an order for 26 units of V90-3.0
MW wind turbines. The order has a value to Vestas of approx mEUR 60.
The wind turbines will be delivered in 2004 and 2005.

The order comprises wind turbines, monitoring system, transportation,
installation, commissioning and infrastructure"

Cioè meno di mille euro a KW installato,di solito ogni KW produce più
di 2000 KWh l'anno,in inghiterra,per esempio,anche 2800 e in Italia ci
sono zone che produrrebbero 2500 KWh.
Ci sono ottimi motivi per incentivare l'eolico,te ne cito due:1)
aumento di occupazione
(http://www.ansa.it/ambiente/notizie/notiziari/energia/20040630133032995678.html)
2) possibilità di sviluppi della tecnologia e diminuzione di prezzo
per il futuro,se il nucleare ha prezzi così bassi,credo,lo si debba
anche al fatto che per decenni ha ricevuto sovvenzioni dai vari
stati,e ancora li riceve......e da quanto dice greenpeace di soldi la
ricerca sul nucleare li ha ricevuti veramente molti.....
Baby Elian
2004-07-04 19:46:14 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
Post by Baby Elian
Non ho capito,due righe sopra dice che la turbina produce 2 milioni di KWh
l'anno,per cui se ne deduce che 150 lire è il costo
dell'elettricità.Sarebbe
Post by Fabiomas
Post by Baby Elian
questo un costo competitivo?Ma se importiamo energia a meno di 70 lire al
KWh!(e senza considerare i costi di "back-up" dell'eolico,che secondo la
Royal academy britannica sono stimabili in 1,7 penny al KWh,
http://www.raeng.org.uk/news/temp/cost_generation_report.pdf ).Ci credo che
così si ammortizzano i costi in pochi anni...
Se poi la potenza di tale turbina è di 1 MW,ciò vuol dire che lavora a piena
potenza per un numero basso di ore all'anno,circa il 20-25%.
Ci sono ottimi motivi per essere favorevoli alle energie alternative,ma
rimango dell'opinione che quelli economici non ne facciano parte
Se vuoi farti un'idea di quanto costano le turbine eoliche ti faccio
un copia incolla dal sito della Vestas
"Vestas Wind Systems A/S has received an order for 26 units of V90-3.0
MW wind turbines. The order has a value to Vestas of approx mEUR 60.
The wind turbines will be delivered in 2004 and 2005.
Non ho capito,sono 60 mila euro per 26 turbine da 3 MW ciascuno?
Post by Fabiomas
Cioè meno di mille euro a KW installato,di solito ogni KW produce più
di 2000 KWh l'anno,in inghiterra,per esempio,anche 2800 e in Italia ci
sono zone che produrrebbero 2500 KWh.
Appunto,i fattori di capacità sono quelli che ti avevo indicato,cioè un pò
bassini
Sono perfettamente d'accordo con te,non credere.Ma incentivazione non va di
pari passo alla liberalizzazione e 150 lire al KWh non sono un costo
competitivo.Se in un paese tutta l'energia fosse così prodotta,tale paese
sarebbe al collasso a causa della perdita di competitività per l'alto costo
dell'energia elettrica!La Danimarca può permettersi questo perchè ha grosse
produzioni di energia da carbone tali da controbilanciare tale effetto,ma un
paese povero non potrebbe assolutamente permetterselo
Post by Fabiomas
per il futuro,se il nucleare ha prezzi così bassi,credo,lo si debba
anche al fatto che per decenni ha ricevuto sovvenzioni dai vari
stati,e ancora li riceve......e da quanto dice greenpeace di soldi la
ricerca sul nucleare li ha ricevuti veramente molti....
La ricerca appunto, non le realizzazioni commerciali(che in usa e in altri
paesi sono liberalizzati).E giustamente dico io (a parte purtroppo le
applicazioni militari),visto che dalle sole applicazioni mediche del
nucleare riescono ad essere curate ogni anno più di 2 mila persone.Il nuovo
nucleare oggi si aggira sui 1000 $/KW http://www.ga.com/gtmhr/images/ANS.pdf
Fabiomas
2004-07-05 10:20:41 UTC
Permalink
Post by Baby Elian
Non ho capito,sono 60 mila euro per 26 turbine da 3 MW ciascuno?
Sono 60 milioni di euro per 78 MW installati,quindi stiamo a 0,7
milioni di euro per MW installato(a quanto c'è scritto sul sito si
direbbe che il costo è "chiavi in mano" tutto compreso....)
Post by Baby Elian
Sono perfettamente d'accordo con te,non credere.Ma incentivazione non va di
pari passo alla liberalizzazione e 150 lire al KWh non sono un costo
competitivo.Se in un paese tutta l'energia fosse così prodotta,tale paese
sarebbe al collasso a causa della perdita di competitività per l'alto costo
dell'energia elettrica!La Danimarca può permettersi questo perchè ha grosse
produzioni di energia da carbone tali da controbilanciare tale effetto,ma un
paese povero non potrebbe assolutamente permetterselo
Io invece credo che per aiutare la liberalizzazione gli incentivi
siano utili,cmq il discorso sarebbe lungo......
Post by Baby Elian
La ricerca appunto, non le realizzazioni commerciali(che in usa e in altri
paesi sono liberalizzati).E giustamente dico io (a parte purtroppo le
applicazioni militari),visto che dalle sole applicazioni mediche del
nucleare riescono ad essere curate ogni anno più di 2 mila persone.Il nuovo
nucleare oggi si aggira sui 1000 $/KW http://www.ga.com/gtmhr/images/ANS.pdf
Io parlavo di sussidi dati all'industria dell'energia nucleare,non
alla ricerca in generale
http://eu.greenpeace.org/downloads/energy/EUsubsidiesReport.pdf.........cmq
è prassi normale per gli Stati dare aiuti a settori dell'industria....
Baby Elian
2004-07-05 11:11:15 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
Io parlavo di sussidi dati all'industria dell'energia nucleare,non
alla ricerca in generale
http://eu.greenpeace.org/downloads/energy/EUsubsidiesReport.pdf.........cmq
Post by Fabiomas
è prassi normale per gli Stati dare aiuti a settori dell'industria....
Dài,ma come fai a credere che in Francia i costi reali sarebbero del 300 %
maggiori se si tenesse conto di tutti i rischi possibili,gli
incidenti,ecc...
Capisco che greenpeace ha bisogno dei soldi dei propri iscritti (e chissà di
quali sussidi pubblici)per sopravvivere,come qualsiasi organizzazione
politica,ma sù siamo seri!!
ti ringrazio cmq per le cifre sull'eolico
Fabiomas
2004-07-06 10:49:47 UTC
Permalink
Post by Baby Elian
Dài,ma come fai a credere che in Francia i costi reali sarebbero del 300 %
maggiori se si tenesse conto di tutti i rischi possibili,gli
incidenti,ecc...
Capisco che greenpeace ha bisogno dei soldi dei propri iscritti (e chissà di
quali sussidi pubblici)per sopravvivere,come qualsiasi organizzazione
politica,ma sù siamo seri!!
ti ringrazio cmq per le cifre sull'eolico
L'unica cosa che volevo far notare è che negli ultimi decenni per
finanziare l'energia nucleare sono stati spesi fondi 7 volte superiori
a quelli spesi per le energie rinnovabili.........sinceramente non ho
le conoscenze per capire i costi effettivi dell'energia
nucleare.........su un articolo di affari e finanza si diceva che in
Francia e Inghilterra,dopo l'11 settembre,sono stati spesi soldi per
aumentare la difesa militare delle varie centrali atomiche,per paura
che ci avrebbero potuto far precipitare aerei sopra...........ma sui
giornali se ne dicono di tutti i colori....

Non so quanto ci voglia a erigere un generatore eolico,ma credo che ci
vogliano pochi giorni,bisogna fare un basamento e poi montare dei
pezzi già fatti,cmq al sito
http://www.vestas.com/produkter/V90/v90_UK.htm# c'è un filmato
Erection of V90 prototype,forse ti può dare un'idea (io non l'ho visto
perchè non ho un plugin per visualizzare il filmato)
Alex77
2004-07-06 13:33:21 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
L'unica cosa che volevo far notare è che negli ultimi decenni per
finanziare l'energia nucleare sono stati spesi fondi 7 volte superiori
a quelli spesi per le energie rinnovabili.........sinceramente non ho
le conoscenze per capire i costi effettivi dell'energia
nucleare.........su un articolo di affari e finanza si diceva che in
Francia e Inghilterra,dopo l'11 settembre,sono stati spesi soldi per
aumentare la difesa militare delle varie centrali atomiche,per paura
che ci avrebbero potuto far precipitare aerei sopra...........ma sui
giornali se ne dicono di tutti i colori....
Ma sì, è ovvio che all'inizio della sua storia sia stato così,perchè il
nucleare è nato per motivi militari;però le ragioni per cui oggi nel mondo
vale la pena rilanciarlo sono essenzialmente economiche ed ambientali.Per
quanto riguarda i costi del nucleare essi per la grossa parte coincidono con
quelli del capitale investito,una volta raggiunto l'ammortamento di esso,il
costo del Kwh è quello della manutenzione e del combustibile che sono
insieme molto bassi;in particolare l'uranio costa attualmente circa 30 $ al
Kg (un Kg di uranio naturale dà 180 mila Kwh di calore,contro le circa 20
di carbone o petrolio).Inoltre l'uranio è diffuso in molti paesi non "caldi"
(Australia e Canada ne sono i primi due estrattori) ed è impossibile per
esso realizzare oligopoli di mercato.

Dove hai letto i costi che prima mi avevi scritto?
Esistono che tu sappia applicazioni dell'eolico per le utenze
domestiche,come il fotovoltaico per intenderci?
bkk
2004-07-06 17:43:10 UTC
Permalink
Post by Alex77
Esistono che tu sappia applicazioni dell'eolico per le utenze
domestiche,come il fotovoltaico per intenderci?
Esistono,esistono...solo che non le puoi collegare in rete come il FV
perche' l'Enel non lo permette.
chissa perche'....che sia perche' chiunque puo' produrle e quindi
costerebbero come un ventilatore? Mah!
Ciao

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Baby Elian
2004-07-06 19:50:53 UTC
Permalink
Post by bkk
Post by Alex77
Esistono che tu sappia applicazioni dell'eolico per le utenze
domestiche,come il fotovoltaico per intenderci?
Esistono,esistono...solo che non le puoi collegare in rete come il FV
perche' l'Enel non lo permette.
chissa perche'....che sia perche' chiunque puo' produrle e quindi
costerebbero come un ventilatore? Mah!
Hai qualche riferimento sul web?Costi al Kw?
Scusa,ma anche se non puoi collegarle in rete,non sarebbero cmq più
redditizie rispetto al fv?Quanto costa in più dotarsi di una batteria per
l'accumulo?
Fabiomas
2004-07-07 10:18:59 UTC
Permalink
Post by Alex77
Ma sì, è ovvio che all'inizio della sua storia sia stato così,perchè il
nucleare è nato per motivi militari;però le ragioni per cui oggi nel mondo
vale la pena rilanciarlo sono essenzialmente economiche ed ambientali.
Secondo greenpeace anche adesso il nucleare riceve più soldi delle
energie rinnovabili,copio una parte di notizia adnkronos
"Nell'ultimo programma quadro per la ricerca, il nucleare ha assorbito
più di 1,2 miliardi di euro, mentre le energie rinnovabili hanno
ricevuto solo 390 milioni di euro" (fonte greenpeace,link
http://eu.greenpeace.org/downloads/energy/EUsubsidiesReport.pdf)
Post by Alex77
Dove hai letto i costi che prima mi avevi scritto?
Se ti riferisci ai costi dell'eolico li ho presi dal sito della
vestas,www.vestas.com (è la prima industria nel campo dell'eolico )
Post by Alex77
Esistono che tu sappia applicazioni dell'eolico per le utenze
domestiche,come il fotovoltaico per intenderci?
Si,dai un'occhiata al sito http://www.energia-eolica.it/

http://www.ecorete.it/commerce.php?stato=apri&numasterischi=4&codicecategoria=*generatori-eolici*
Baby Elian
2004-07-07 15:07:27 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
Post by Alex77
Ma sì, è ovvio che all'inizio della sua storia sia stato così,perchè il
nucleare è nato per motivi militari;però le ragioni per cui oggi nel mondo
vale la pena rilanciarlo sono essenzialmente economiche ed ambientali.
Secondo greenpeace anche adesso il nucleare riceve più soldi delle
energie rinnovabili,copio una parte di notizia adnkronos
"Nell'ultimo programma quadro per la ricerca, il nucleare ha assorbito
più di 1,2 miliardi di euro, mentre le energie rinnovabili hanno
ricevuto solo 390 milioni di euro" (fonte greenpeace,link
http://eu.greenpeace.org/downloads/energy/EUsubsidiesReport.pdf)
ci*

Ma non è che sono compresi anche gli investimenti sulla fusione e in
particolare sul progetto Iter? Perchè con ogni probabilità costeranno
sproposito.Cmq peccato che greenpeace non si rassegni nemmeno all'evidenza
dei risultati degli studi dell'unione europea sui costi esterni dell'energia
e pag 24 mette addirittura in dubbio la veridicità di tali ricerche.Vabbè,in
giro si sente di pure di peggio...
Non lo ricordo a te che sicuramente lo sai,ma segnalo il fatto che secondo
un recente studio dell'unione europea il nucleare ha i minori costi esterni
rispetto a tutte le tradizionali,ed esternalità dello stesso ordine di
grandezza di quelle alternative
http://www.externe.info/externpr.pdf
Altri studi giungono alle stesse conclusioni:
http://gabe.web.psi.ch/eia-external%20costs.html
(costi esterni dell'energia-Paul Scherrer Institute)
http://www.elettricita.ch/new/eventi/presentazioni/05-06-02_pdf/Romer.pdf
(aspetti ecologi ed ambientali - Studio della Svizzera italiana)
Riguardo all'eolico: mi sembrano che i costi al KW siano ancora un pò
altini,decisamente maggiori (se non doppi) che per il fv e peraltro in tutti
i documenti che ho visto la potenza eolica è calcolata sui 12 m/s che non mi
pare esista da nessuna parte in Italia (ho visto sull'atlante eolico),o mi
sbaglio?Non hai altri siti con dati sui costi sul piccolo eolico?
Claudio
2004-07-08 20:10:29 UTC
Permalink
in tutti i documenti che ho visto la potenza eolica è calcolata sui 12 m/s >che non mipare esista da nessuna parte in Italia (ho visto sull'atlante >eolico),o mi sbaglio?Non hai altri siti con dati sui costi sul piccolo eolico?
in genere 12 m/s è la velocità del vento alla quale è calcolata la
potenza di picco degli aerogeneratori, molto genericamente un buon
sito per installare una turbina è dove si ha una media di 5-6 m/s,

ciao
claudio

bkk
2004-07-07 17:34:26 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
Si,dai un'occhiata al sito http://www.energia-eolica.it/
http://www.ecorete.it/commerce.php?stato=apri&numasterischi=4&codicecategoria=*generatori-eolici*
piu':
http://www.fire-wind.it/italiano/rinnovabili/microeolico.htm
Le forme + interessanti x l'uso domestico (secondo me)

http://www.ropatec.com/it
www.windside.com

oppure google "micro eolico"
Ciao

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Baby Elian
2004-07-07 19:04:03 UTC
Permalink
Post by bkk
Post by Fabiomas
Si,dai un'occhiata al sito http://www.energia-eolica.it/
http://www.ecorete.it/commerce.php?stato=apri&numasterischi=4&codicecategoria=*generatori-eolici*
Post by bkk
http://www.fire-wind.it/italiano/rinnovabili/microeolico.htm
Le forme + interessanti x l'uso domestico (secondo me)
http://www.ropatec.com/it
www.windside.com
oppure google "micro eolico"
Ma perchè da nessuna parte scrivono i costi di tali impianti?Trovo ridicolo
però che non si possa anche per il microeolico effettuare il collegamento
in rete come per il fotovoltaico
Fabiomas
2004-07-08 11:04:19 UTC
Permalink
Post by Baby Elian
Ma perchè da nessuna parte scrivono i costi di tali impianti?Trovo ridicolo
però che non si possa anche per il microeolico effettuare il collegamento
in rete come per il fotovoltaico
Pagine con i costi:
http://www.windside.com/frames.htm
http://www.hydrogenappliances.com/
http://www.ecorete.it/commerce.php?stato=apri&numasterischi=4&codicecategoria=*generatori-eolici*
http://www.elettronicashop.com/eolico.htm
bkk
2004-07-08 17:36:52 UTC
Permalink
Post by Baby Elian
Trovo ridicolo
però che non si possa anche per il microeolico effettuare il collegamento
in rete come per il fotovoltaico
Anch'io, eccome!!
Ma poi all'Enel cosa gliene frega? Una volta che ho un'inverter certyificato
a norma, cioe' do' la garanzia che la corrente che immetto rispetta le
specifiche, che differenza fa per loro se produco con
FV,eolico,cogenerazione,cyclette,tapis roulant o il castoro che fa girare la
ruota?Boh!
Ciao


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Baby Elian
2004-07-06 14:14:45 UTC
Permalink
"Fabiomas" <***@hotmail.com> ha scritto nel messaggio news:***@posting.google.com...

Certo che occupando tali tecnologie grosse superfici anche il costo dei
terreni non deve essere irrilevante(sempre che se ne vogliamo realizzare
diversi MW su uno stesso sito).
A quali distanze dovrebbero essere poste le pale?
Baby Elian
2004-07-05 16:01:17 UTC
Permalink
Post by Fabiomas
Post by Baby Elian
Non ho capito,sono 60 mila euro per 26 turbine da 3 MW ciascuno?
Sono 60 milioni di euro per 78 MW installati,quindi stiamo a 0,7
milioni di euro per MW installato(a quanto c'è scritto sul sito si
direbbe che il costo è "chiavi in mano" tutto compreso....)
Un'altra cosa:si sanno quanti sono i tempi di costruzione per quella potenza
da installare (80 MW circa) o cmq i tempi a turbina?
Baby Elian
2004-06-25 19:17:33 UTC
Permalink
Post by BUBU
Ma perche' non liberalizzano totalmente la produzione elettrica da energie
alternative?
Tanto per fare un esempio: se veramente la centrale solare Archimede di
Rubbia ammortizza i costi come ho letto in 6 anni, come investimento
economico e' veramente conveniente
Però sono solo 20 MW elettrici,per questo ci si impiega poco
Fabio Zancan
2004-06-26 23:02:33 UTC
Permalink
Voi parlate di Enel... da una lezione tenuta a scuola ho appreso che l'ente
che preleva il surplus di energia elettrica che producete è il GPRN che si
fa carico anche della linea elettrica per arrivare fino da voi.

Fabio Zancan
Ròsso
2004-06-28 13:18:44 UTC
Permalink
Post by Fabio Zancan
Voi parlate di Enel... da una lezione tenuta a scuola ho appreso che
l'ente che preleva il surplus di energia elettrica che producete è il
GPRN che si fa carico anche della linea elettrica per arrivare fino
da voi.
GRTN

Gestore
Rete
Trasmissione
Nazionale

Ciao!

Ròsso
Fabio Zancan
2004-06-28 17:09:15 UTC
Permalink
Post by Ròsso
GRTN
Gestore
Rete
Trasmissione
Nazionale
Ciao!
Ròsso
Grazie vecio!

fabio
Continua a leggere su narkive:
Loading...